Progetto TestBed 4.0: primo banco di prova slovacco all’Università tecnica di Košice

La Facoltà di Ingegneria Meccanica dell’Università Tecnica di Košice ha creato il primo laboratorio nel Paese per promuovere la trasformazione digitale delle industrie, con il sostegno del Ministero dell’Economia nell’ambito del programma “Ricerca e innovazioni”.
Il costo del progetto TestBed 4.0, che è stato finanziato con fondi strutturali dell’UE, ammonta a circa 600.000 euro.

Il laboratorio si concentra sulle soluzioni per l’industria nel settore della digitalizzazione, sullo sviluppo della cooperazione tra industria e università e sulla partecipazione di giovani studenti di talento nella risoluzione di problemi pratici, nonché sulla promozione della ricerca e dello sviluppo di applicazioni per l’industria 4.0.

Martin Morháč, presidente del consiglio di amministrazione della società SOVA Digital, che partecipa al progetto, ha spiegato che le aziende possono creare i test di cui hanno bisogno e testare i miglioramenti del processo di produzione direttamente in questo laboratorio, senza dover interrompere le loro linee di produzione.

L’obiettivo principale dei cosiddetti “banchi prova” è testare prodotti, tecnologie, servizi o processi innovativi in un ambiente protetto dai rischi dei test eseguiti nel luogo di produzione. Le aziende utilizzano questa piattaforma di sperimentazione per ottenere un vantaggio competitivo, aumentare l’efficienza e verificare la fattibilità di soluzioni innovative prima di prendere decisioni strategiche.

I banchi di prova possono essere molto utili soprattutto per le piccole e medie imprese, che sentono la necessità di attuare la trasformazione digitale, ma non dispongono di risorse sufficienti per creare i propri team specializzati e devono verificare le soluzioni tecniche e la loro efficacia prima di realizzare un investimento strategico.

Il progetto TestBed 4.0 consentirà alle aziende di eseguire test di laboratorio, testare più varianti e implementare una soluzione comprovata. Questo ambiente di sviluppo è il primo in Slovacchia e uno dei pochi in Europa centrale. “Riteniamo che TestBed 4.0 porterà risultati significativi all’industria”, ha affermato Morháč, il quale ha aggiunto che il progetto offre l’opportunità di formare i giovani per le nuove professioni di cui l’industria avrà bisogno nel prossimo futuro.

TestBed 4.0 si basa su ambienti di lavoro interconnessi, un sistema che consente il controllo integrato di singole macchine e apparecchiature, linee di produzione e processi di robotizzazione, nonché dell’intero sistema di produzione. Inoltre, consente di studiare soluzioni per il consumo di energia, l’efficienza delle singole apparecchiature o delle linee di produzione.

L’iniziativa è stata valutata positivamente dalla direttrice generale della sezione “Ambiente imprenditoriale e innovazione” del Ministero dell’Economia, Miriam Letašiová: “Riteniamo che questa sia una soluzione straordinaria che può servire da modello. Questi laboratori, i cosiddetti banchi prova, funzionano con successo nei Paesi europei. Ad esempio, ce ne sono circa 90 in Germania”.

Il progetto TestBed 4.0 rientra in una strategia più ampia volta a costruire centri di innovazione digitale di fondamentale importanza per il futuro dell’industria, rafforzare la cooperazione con la Facoltà di Ingegneria meccanica dell’Università tecnica slovacca di Bratislava e la collaborazione con altre università e banchi prova creati all’interno dell’Unione Europea.

(Paola Ferraris)

____________

Foto: sova.sk
Pixabay CC0
ec.europa.eu

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.