Pellegrini: Slovacchia è nell’UE, ma ha visione propria su rapporti con la Russia

La Slovacchia fa parte dell’UE e della NATO ed è consapevole in quanto tale delle complicazioni che creano tensioni nelle relazioni con la Russia. Ma la Slovacchia ha anche sue opinioni su come dovrebbero essere i rapporti con Mosca, anche per quanto riguarda le sanzioni, ed è pronta a presentarle. Questo il sunto dell’incontro di ieri nella capitale russa tra il primo ministro slovacco Peter Pellegrini (Smer-SD) e il suo omologo russo Mikhail Mishustin, come veicolato dall’ufficio del governo.

Un approccio equilibrato di dialogo e cooperazione è l’unico modo per continuare a sviluppare legami bilaterali, ha affermato il premier slovacco, sottolineando che il suo paese è tra quelli contrari all’erezione di nuove barriere e alla «costante applicazione di sanzioni», perché «molto di più si può ottenere con il dialogo». Le sanzioni contro la Russia «non hanno alcun effetto e non hanno migliorato le relazioni con la Russia». «Al contrario, motivano la Russia a trovare in molti settori le proprie soluzioni e spingono l’economia interna della Russia», ha affermato Pellegrini.

Pellegrini è stato il primo leader europeo a incontrare il nuovo capo del governo russo, voluto da Putin dopo avere scaricato Dmitrij Medvedev a metà gennaio. A dimostrazione delle buone relazioni, la visita si è svolta su invito del premier russo. L’ultima volta di Pellegrini a Mosca era stata nel giugno scorso, quando incontrò l’allora primo ministro Dmitry Medvedev.

Uverejnil používateľ Peter Žiga Streda 26. februára 2020

Le relazioni bilaterali tra i due paesi «sono sempre più intense e abbiamo un interesse reciproco nel trovare nuove opportunità di cooperazione. Abbiamo un dialogo regolare con la Russia su energia, commercio, investimenti, turismo, istruzione e sviluppo delle relazioni a livello regionale, locale o parlamentare. Continueremo a incoraggiare i nostri imprenditori a impegnarsi più attivamente negli scambi con la Russia», ha detto Pellegrini esprimendo soddisfazione per lo stato delle relazioni reciproche tra Bratislava e Mosca.

Nell’incontro, che vedeva al suo fianco il collega Peter Žiga, ministro dell’Economia, Pellegrini ha trattato anche temi economici, come la fornitura e trasporto di gas naturale e le questioni dello smaltimento dei rifiuti nucleari e quello delle forniture di combustibile nucleare per le centrali slovacche, per cui la Slovacchia necessita di un deposito speciale per un valore di diversi miliardi di euro. Un progetto che la Slovacchia non è in grado di gestire da sola, ha detto il premier, come probabilmente sarà difficile per i paesi vicini, Repubblica Ceca e Ungheria. L’idea è di considerare un progetto congiunto per diversi paesi che già acquistano combustibile nucleare dalla Russia, con un impianto di smaltimento dei rifiuti situato in Russia. I rappresentanti slovacchi hanno poi informato la controparte russa del fatto che la Slovacchia sta continuando a diversificare la sua rete di transito per il gas. Grazie alle numerose interconnessioni disponibili potrebbe venire utile a trasportare il gas russo anche dopo il completamento del gasdotto Nord Stream 2.

A questo proposito, il ministro Žiga ha proposto alla Russia di utilizzare i gasdotti slovacchi per interconnettere l’Austria e l’Ungheria dopo la firma la scorsa settimana di un memorandum tra Slovacchia e Ungheria sull’uso di capacità di gas in eccesso del gasdotto turco Turkish Stream. E delle nuove interconnessioni con la Repubblica Ceca. In questo modo i russi non avrebbero bisogno di costruire nuovi collegamenti per il gas.

Pellegrini ha ricordato i legami storici con la Russia, e il debito degli slovacchi per la «nostra lotta comune contro il fascismo». In questo contesto, egli ha «invitato il primo ministro Mishustin alle celebrazioni del 75° anniversario della fine della seconda guerra mondiale in Slovacchia, che si svolgerà l’8 maggio 2020 a Liptovský Mikuláš.

(La Redazione)

Foto FB

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.