Sui social corre la notizia di Pellegrini col coronavirus: lui smentisce e vola a Mosca

L’ufficio del primo ministro Pellegrini ha dovuto negare lunedì che il premier abbia contratto una infezione da coronavirus Covid-19. Il suo ricovero in ospedale per infezione alle vie respiratorie e febbre alta ha provocato numerose speculazioni sui social media, dove è circolata velocemente la falsa notizia. La portavoce ha detto che Pellegrini ha contratto una polmonite ed è rimasto senza forze «ma questo è tutto». La portavoce ha spiegato che sono state contattate le persone o meglio gli account che hanno pubblicato associazioni tra il primo ministro e il virus che sta terrorizzando il mondo «e li abbiamo esortati a smettere di diffondere questa menzogna. È completamente pazzesco. Nessuno ci ha chiesto niente. Non ho mai visto in vita mia che qualcuno non si prendesse la briga di chiederci di cosa si tratta».

Le sue condizioni di salute erano peggiorate nel corso del vertice europeo di giovedì e venerdì scorsi, e voci sarebbero circolate negli ambienti europei. Ricoverato sabato a Bratislava, il primo ministro ha pubblicato una sua foto nel letto d’ospedale domenica, spiegando che si riprenderà presto. In un altro messaggio lunedì ha scritto «Credo che domani, nonostante tutto, sarò in grado di tornare al lavoro».

La “notizia” sarebbe partita dal quotidiano spagnolo, che senza nominare il coronavirus, ha lasciato intendere che se l’infezione respitatoria di Pellegrini fosse confermata, anche tutti i leader europei dei 27 Stati membri presenti al vertice, oltre ai massimi rappresentanti dell’UE, dovrebbero essere messi in quarantena per due settimane.

Martedì dal suo account Twitter, che utilizza per comunicazioni in lingua inglese, ha scritto «Smentisco decisamente i le bufale sul fatto di avere [contratto] il coronavirus. Un’assurdità totale». La sua reazione piccata ha tuttavia riattizzato i commenti tra il serio e il faceto.

E c’è chi gli chiede gentilmente di incontrare al più presto alcuni rappresentanti dell’UE e tossire davanti a loro.

In ogni caso, Pellegrini è stato dimesso ieri dall’ospedale nonostante le raccomandazioni dei medici, e come da programma questa mattina ha preso un volo per Mosca dove incontrerà il nuovo primo ministro Mikhail Mishustin. Nell’incontro si discuterà di relazioni tra Slovacchia e Russia. Pellegrini è accompagnato dal ministro dell’Economia Peter Žiga. Come sottolinea l’ufficio del governo, «Questa è la prima visita bilaterale di un leader europeo con il neo-primo ministro russo», che è entrato in carica a metà gennaio; una «conferma delle relazioni sopra lo standard tra i nostri paesi». Il premier rientrerà in serata. Ieri ha partecipato a un programma televisivo su TV Markíza e in questi giorni dovrebbe prendere parte alle discussioni radiotelevisive preelettorali. Proprio a causa del ricovero ha perso diversi dibattiti elettorali con i suoi oppositori politici. Alla mezzanotte di oggi si chiude la campagna elettorale e inizia la totale moratoria prima del voto, che si terrà sabato 29 febbraio dalle 7.00 alle 22.00.

Ad oggi nessun caso di infezione da coronavirus è stato segnalato in Slovacchia. Nell’ultimo aggiornamento dal ministero della Salute di ieri è stato dichiarato che tutti i 63 test per il Covid-19 fatti in Slovacchia fino a martedì sono risultati negativi. Del coronavirus si parlerà anche nel consiglio di sicurezza di giovedì 27 febbraio. A questa pagina sono disponibili un indirizzo email e tutti i numeri regionali da chiamare in caso di domande sul coronavirus Covid-19. Si troverà un operatore in grado di ripondere 24controlli su ore al giorno, 7 giorni alla settimana.

Il ministero ha comunicato poi che, come già detto, vengono fatti  tutti i passeggeri dall’Italia in arrivo all’aeroporto di Bratislava.

(La Redazione)

Foto FB

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.