Ministero Salute: da domani controllati tutti i passeggeri dall’Italia per coronavirus

Il ministero degli Affari esteri ed Europei della Repubblica slovacca ha pubblicato sabato 22 febbraio sul suo sito web un avviso relativo alla presenza di contagi da coronavirus Covid-19 nelle regioni settentrionali dell’Italia. Il ministero cita le regioni Lombardia e Veneto e ricorda che «il virus si manifesta con tosse, temperatura elevata e problemi respiratori con possibili conseguenze fatali» e che è trasmissibile da persona a persona.

Un aggiornamento oggi alle 13 ripreso dalla pagina Facebook dell’Ambasciata slovacca a Roma parla di «Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Piemonte e Lazio (due turisti cinesi e un’altra persona ricoverata in ospedale in precedenza)».

«Data la gravità della malattia, sono state prese misure per prevenirne la diffusione. Allo stesso tempo, sono state adottate misure sanitarie e preventive più rigorose, quindi è necessario aspettarsi un aumento dei controlli sanitari sui passeggeri che arrivano nel paese quando viaggiano verso la Repubblica Italiana», dice il comunicato.

Citando il fatto che «Ci sono circa 50.000 persone in isolamento nel nord Italia», «l’Ambasciata della Repubblica Slovacca a Roma incoraggia i cittadini della Repubblica Slovacca a evitare le regioni sopra menzionate, a osservare una rigorosa igiene dei generi alimentare, a lavarsi regolarmente le mani e in caso di sospetto di contaminazione, chiamare immediatamente al numero telefonico 0039/112 o 0039/1500. Il paziente non deve rivolgersi a un medico, ma aspettare di essere visitato nel luogo di residenza dopo aver telefonato».

«In caso di emergenza, i cittadini della Repubblica Slovacca possono contattare l’Ambasciata della Repubblica Slovacca a Roma al numero 0039/3385432071 e 0039/0636715200. Inoltre, prima di recarsi nella Repubblica Italiana, possono registrarsi sul sito web del Ministero degli Affari esteri ed Europei a questo link  e scaricare sul proprio telefono cellulare l’applicazione Svetobežka».

Sempre oggi il ministero della Salute slovacco ha informato che al momento la Slovacchia è immune da casi di contagio. Tutti i 48 campioni prelevati finora nel paese da pazienti sospettati di aver contratto il nuovo coronavirus si sono dimostrati negativi. Secondo il ministero, il paese è pronto per un eventuale focolaio di questo virus. Test di laboratorio sono stati condotti in Slovacchia a partire dal 3 febbraio.

E il ministero della Salute avverte che da domani, martedì 25, tutti i passeggeri che arrivano a Bratislava da aeroporti in Italia saranno sottoposti a controlli più severi. «Ogni passeggero a bordo di un aereo proveniente dall’Italia dovrà compilare un questionario che ci consentirà di identificarlo e, se necessario, di trovarlo anche dopo l’arrivo in Slovacchia», ha dichiarato il primo ministro Peter Pellegrini, responsabile della gestione del settore sanitario in veste di ministro ad interim della Salute. Se una persona con sintomi simili a quelli del virus Covid-19 viene identificato a bordo di un aeromobile dall’Italia verrà portato immediatamente dopo l’arrivo in ospedale per l’isolamento per mezzo di un’ambulanza speciale.

Inoltre, i turisti slovacchi che hanno trascorso gli ultimi giorni nel nord Italia sono invitati, in caso di necessità, a contattare esperti sulle linee telefoniche aperte dal ministero «attive 24 ore su 24, 7 giorni su 7, presso le autorità sanitarie regionali», nonché un indirizzo e-mail al quale gli esperti possono rispondere alle richieste di informazione dei cittadini.

(Red)

Illustr. geralt CC0

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.