La presidente Čaputová commemora la morte di Ján e Martina

La presidente Zuzana Čaputová ha commemorato oggi il secondo anniversario dell’assassinio del giornalista Ján Kuciak e della sua fidanzata Martina Kušnírová nel luogo della morte orribile dei due giovani, il villaggio di Veľká Mača nella regione di Trnava dove la coppia aveva casa e dove contava di vivere dopo il matrimonio. Un matrimonio già fissato ma che non hanno potuto celebrare. La presidente ha parlato dell’eredità che ci lasciano Ján e Martina, che «sono morti per mano di un assassino che cercava di mettere a tacere la verità. Se quelli che hanno ordinato l’omicidio hanno pensato che la loro morte avrebbe intimidito gli altri giornalisti dallo scoprire scandali, è stato un grosso errore di calcolo. Ciò che Ján Kuciak non è riuscito a completare, altri lo faranno», ha dichiarato Čaputová, che ha posato fiori davanti alla recinzione della casa.

Due giorni fa il capo dello Stato, dopo un incontro con reporter investigativi e rappresentanti dell’iniziativa “Per una Slovacchia decente”, aveva detto che la Slovacchia ha fatto molta strada nei due anni trascorsi dagli omicidi, e l’intera società slovacca ha passato una fase di trasformazione che la avvicina alla verità. «Il rispetto per la verità è un’essenza dello stato di diritto e nessuna società civile e democratica può esistere senza persone che hanno il dovere professionale di cercare la verità e trasmetterla ai concittadini». Ai giornalisti ha detto che condanna fermamente tutti gli attacchi verbali o fisici, le prepotenze e le intimidazioni che devono affrontare a causa del loro lavoro. «Non possiamo permettere l’uccisione di giornalisti in questo paese da parte di assassini», ha affermato. E ha elogiato gli sforzi di “Za slušné Slovensko” per il modo in cui hanno organizzato le proteste dopo l’omicidio. Non si trattò allora solo di manifestazioni di disapprovazione di quello che era diventata la Slovacchia, ma anche di una chiara richiesta di ristabilire la fiducia negli enti e nelle istituzioni slovacche. Chiedendo un governo degno di fiducia da parte dei cittadini.

V piatok 21. februára uplynú dva roky od vraždy Jána Kuciaka a Martiny Kušnírovej. Dvoch mladých ľudí, ktorí mali život…

Uverejnil používateľ Zuzana Čaputová Streda 19. februára 2020

(La Redazione)

Foto prezident.sk

 

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.