Brexit, il governo slovacco fissa le sue priorità per cooperazione UE-Londra

Un partenariato economico basato su un accordo di libero scambio. Questa, secondo il governo della Slovacchia, è una delle priorità per le future relazioni tra l’Unione europea (UE) e il Regno Unito, come si legge su un documento proposto dal ministero degli Affari esteri slovacco che è stato approvato mercoledì dal consiglio dei ministri. Il documento, intitolato Preparazione della Repubblica Slovacca ai negoziati sulle future relazioni dell’UE con il Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord, prevede l’istituzione di un gruppo interministeriale di coordinamento per le future relazioni dell’UE con il Regno Unito e l’approvazione del suo status. Secondo il ministero, le priorità slovacche nelle singole aree che saranno oggetto di negoziati riguardano, ad esempio, servizi e investimenti, trasporti, cooperazione in politica estera e protezione consolare dei cittadini slovacchi nel Regno Unito, cooperazione in materia di sicurezza e difesa, cooperazione giudiziaria e di polizia, energia, cultura, protezione dei dati personali e appalti pubblici.

Si può prevedere che i negoziati sulla futura cooperazione con il Regno Unito, afferma il ministero, saranno ancora più impegnativi dei negoziati sul ritiro del Regno Unito dall’UE. «Le visioni e gli obiettivi politici definiti nel presente documento costituiscono la base su cui il governo della Repubblica Slovacca costruirà le trattative nell’UE a 27 membri. Il raggiungimento di questi obiettivi dipenderà innanzitutto dal coordinamento e dall’allineamento con altri Stati membri dell’UE e successivamente dall’interazione con la parte britannica, fattori al momento sconosciuti».

(Red)

Illustr. BS

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.