Il Regno Unito continuerà a essere un partner strategico per la Slovacchia

Il Regno Unito rimarrà un partner strategico per la Slovacchia anche dopo la sua uscita dall’Unione europea. Lo ha affermato il primo ministro Peter Pellegrini dopo avere incontrato venerdì scorso l’ambasciatore del Regno Unito e dell’Irlanda del Nord in Slovacchia Andrew Garth per discutere di questioni legate alla Brexit. «È nell’interesse della Repubblica slovacca e dell’Unione europea nel suo insieme negoziare le relazioni commerciali con il Regno Unito il più presto possibile, poiché lo scambio di merci tra l’UE e il Regno Unito rappresentano un volume significativo», ha aggiunto Pellegrini.

Entrambi i paesi prevedono di proseguire le relazioni in corso e costruire ambiziosi partenariati commerciali nel contesto delle nuove relazioni che il Regno Unito intende creare con Bruxelles. Il primo ministro britannico Boris Johnson mira a raggiungere un accordo con l’UE basato sul “libero scambio” e sulla “concorrenza leale”, ma senza alcun allineamento con i regolamenti e le norme dell’UE. In ogni caso, il Regno Unito si impegna a evitare qualsiasi tipo di dumping, commerciale, sociale o ambientale, ha affermato Johnson.

L’uscita del Regno Unito dall’UE non porterà a cambiamenti nelle tariffe o restrizioni per le aziende slovacche che esportano o importano merci, ha affermato Pellegrini. Almeno fino al 31 dicembre di quest’anno, cioè durante il periodo di transizione della Brexit, nulla cambierà nelle relazioni commerciali e nello scambio di merci, come spiegato dall’ambasciatore Garth. Da parte sua, il capo dei negoziati dell’UE Michel Barnier è pronto a offrire a Londra «un accordo altamente ambizioso» senza dazi o restrizioni per tutte le merci che entrano nel mercato unico dell’UE.

«I diritti dei cittadini slovacchi residenti nel Regno Unito e quelli degli inglesi in Slovacchia saranno protetti», ha detto Garth. Che ha ricordato l’esistenza di un nuovo obbligo per le persone che desiderano trasferirsi nel Regno Unito per lavorare o studiare o per tutti coloro che già risiedono in questo paese. Il ministero dell’Interno britannico ha introdotto il cosiddetto “EU Settlement Scheme“, una registrazione che rimarrà aperta fino al 30 giugno.

Finora sono state presentate circa 2,8 milioni di domande. Sono circa 90.000 gli slovacchi che vivono nel Regno Unito: di questi, 57.000 hanno fatto domanda per la registrazione. Pellegrini raccomanda agli slovacchi che vivono nel Regno Unito di registrarsi entro i prossimi undici mesi, come indicato sul sito web del ministero degli Affari esteri. «Vorrei che le nostre relazioni con il Regno Unito rimanessero buone e che dopo la Brexit non percepissimo questo paese come uno stato alieno», ha aggiunto il primo ministro.

(Fonte Buenos días Eslovaquia)

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.