L’anno scorso in Slovacchia 59 fusioni e acquisizioni per un valore di 1,3 miliardi

Nel corso del 2019 gli investitori stranieri hanno realizzato in Slovacchia un numero record di 59 fusioni e acquisizioni per 1,3 miliardi di euro complessivi, secondo lo studio legale CMS. Cifre importanti, che rappresentanto quasi due volte e mezzo il valore del 2018. La singola operazione più “ricca” dell’anno è stata l’acquisto da parte del gruppo ceco di investimento PPF di CME, il conglomerato di media del centro-est Europa che detiene la società televisiva slovacca TV Markiza, valutata in 280 milioni di euro. Circa un quinto degli investimenti sono tuttavia stati registrati nel settore immobiliare, in cui si sono svolte sei delle dieci operazioni più importanti, come la vendita dell’edificio per uffici Twin City Tower per 120 milioni di euro e la cessione di diversi nuovi centri logistici e magazzini in tutto il paese. Nella più ampia area dell’Europa centrale e orientale (CEE) nel 2019 si sono portate a termine 1.958 operazioni di fusione e acquisizione per un valore di 72,3 miliardi di euro, il 10% in meno dell’anno precedente. Le transazioni transfrontaliere hanno rappresentato il 60% del totale.

(Red)

Foto Burst CC0

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.