Si dimette il ministro Sólymos dopo un arresto per ubriachezza e danneggiamenti

Il ministro dell’Ambiente László Sólymos (Most-Hid) ha annunciato le sue dimissioni dopo essere stato arrestato per ubriachezza. Mercoledì sera Sólymos e suo fratello sono stati coinvolti in una lite violenta con il personale di un ristorante asiatico in via Laurinská nel centro di Bratislava. Un membro del personale è stato ricoverato in ospedale dopo essere stato aggredito. Quando sono stati buttati fuori il fratello del ministro ha dato calci alla alla porta a vetri del ristorante mandandola in frantumi. La polizia ha arrestato i due fratelli, ma li ha rilasciati dopo aver completato le procedure necessarie. Nel frattempo, è stato avviato un procedimento penale per vandalismo e danni alla proprietà altrui.

Il primo ministro Peter Pellegrini ha espresso preoccupazione per l’incidente e ha invitato Sólymos a chiedere pubblicamente scusa. Il ministro ha dichiarato di essere pronto ad assumersi la responsabilità dell’incidente. «Mi dispiace vedere una conclusione così misera ai miei quattro anni di duro lavoro» al governo, ha detto Sólymos, che si è scusato con i proprietari del ristorante. «Mi scuso anche con la mia famiglia, i colleghi del ministero, i membri del [mio] partito e i cittadini», ha aggiunto Sólymos, spiegando di passare un momento difficile in famiglia. «Mi sono comportato in modo inappropriato e insolito per me in una situazione emotivamente tesa. Sono solo un essere umano e ho sbagliato». Il ministro ha assicurato che pagherà tutti i danni causati al ristorante, stimati in mille euro.

STANOVISKO POLÍCIE K INCIDENTU V CENTRE BRATISLAVY

Uverejnil používateľ Polícia Slovenskej republiky Štvrtok 23. januára 2020

Dal suo partito sono arrivate manifestazioni di stima per la persona e il suo lavoro. Il leader di Most-Hid Béla Bugár ha auspicato che l’ormai ex ministro rimanga nella lista del partito per le elezioni imminenti del 29 febbraio, elogiando il suo ruolo ministeriale nei quattro anni al governo come «il ministro dell’Ambiente di maggior successo che la Slovacchia abbia mai avuto».  Il collega di partito e ministro della Giustizia Gabór Gál (Most-Hid), suo amico di vecchia data, ha lodato la decisione di dimettersi da ministro, indicandolo come esempio da seguire per i politici in tali situazioni. «Lo conosco come uomo onesto e laborioso e quindi mi dispiace per quanto successo», ha scritto Gál su un social network, ricordando che Sólymos è stato uno dei pochi ministri del governo che ha ottenuto risultati tangibili durante questa legislatura. Anche i partiti di opposizione hanno apprezzato le pronte dimissioni di Sólymos, indicative di una cultura politica di valore.

Intanto, mentre la presidente Zuzana Čaputová da Israele, dove è in visita ufficiale, ha dichiarato che accetterà le dimissioni del ministro non appena rientrerà in Slovacchia, la coalizione di governo, e in particolare il premier Pellegrini e il capo di Most-Hid Béla Bugár, si sono già accordati sul nome del successore, che al momento non intendono rivelare. Secondo i media, a prendere il posto al dicastero dell’Ambiente, per il breve periodo che rimane della corrente legislatura, ci sarebbero in prima battuta Árpád Érsek o Gabór Gál (entrambi Most-Hid), rispettavamente ministri dei Trasporti e della Giustizia, che assumerebbero l’incarico ad interim.

(Fonte BDE, Red)

Foto NRSR

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.