Sondaggio Polis: Smer al 17,1%, seguono ĽSNS, OĽaNO e Za ľudi

Un sondaggio portato a termine dall’agenzia Polis per conto di TV JOJ tra il 10 e 15 gennaio conferma il primo posto nelle intenzioni di voto degli slovacchi per il partito Smer-SD. Ai socialdemocratici il 17,1% dei consensi da parte degli oltre 1.100 intervistati, contro un 12,4% di preferenze per l’ultra destra del Partito popolare Nostra Slovacchia (ĽSNS) di Marian Kotleba, dato secondo con il 12,4%. Al terzo posto-Nova-KÚ-Zmena zdola al 10%, seguito da Za ľudi al 9,7% e la coalizione PS-Spolu all’8,4%. Chiudono l’elenco dei partiti che prenderebbero seggi il Partito nazionale slovacco (SNS) con il 6,3%, i democratici cristiani (KDH) col 6%, e Sme Rodina di Boris Kollar e Libertà e Solidarietà (SaS) che avrebbero il 5,6% ciascuno.

Sotto la soglia di sbarramento, e dunque fuori dall’aula parlamentare, rimarrebbero Most-Hid (4,9%), il conglomerato di etnia ungherese MKS (4,3%), Dobrá voľba (4,1%) e Vlasť/Patria (3,8%). Secondo il sondaggio Polis l’affluenza alle urne sarebbe del 57%.

Sono, questi, risultati molto diversi da quelli di un altro sondaggio condotto negli stessi giorni da Focus, che abbiamo pubblicato sempre oggi qui. Seppure non condivisibile nel suo insieme, la proposta parlamentare di una moratoria di 50 giorni per i sondaggi elettorali, che è stata bocciata a dicembre dalla Corte costituzionale, partiva dal giusto postulato che i sondaggi anche svolti in contemporanea hanno spesso risultati molto contrastanti, e finiscono per confondere e mettere in difficoltà gli elettori, a secondo di chi li commissiona, di come vengono poste le domande agli intervistati, e di altri parametri nel campione di elettori preso in considerazione.

(Red)

Illustr. BS

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.