Arrivati gli ultimi tre Black Hawk, è completa la nuova flotta di elicotteri americani

Gli ultimi tre dei nove elicotteri militari americani Black Hawk UH-60 sono arrivati nei paesi sabato, precisamente nella base dell’Aeronautica militare a Prešov. Come ha informato il ministero della Difesa, si è così dato pieno adempimento al contratto con gli Stati Uniti «e nove nuovi elicotteri multiuso sono a disposizione della Slovacchia». Gli elicotteri multifunzione della Sikorsky, attrezzati con tecnologie di alto livello come la visione notturna, sono in grado di gestire una serie di situazioni e servire al trasporto di uomini e materiali per utilizzi in campo militare ma anche per sostegno nelle emergenze civili. Tra i lati positivi degli aeromobili Usa sono stati fatti notare i risparmi in spese di manutenzione rispetto ai russi Mi-17, che sono del resto giunti al termine della loro vita tecnica.

Il contratto per i nove elicotteri fu siglato nel 2015 con il governo degli Stati Uniti attraverso il programma Foreign Military Sales (FMS) per una somma di 261 milioni di dollari (circa 234 milioni di euro). Il prezzo contrattuale include, oltre agli elicotteri, anche due anni di supporto logistico, la formazione del personale aeronautico e tecnico e le spese relative al trasporto dei mezzi in Slovacchia. I primi due elicotteri sono stati consegnati all’Aeronautica militare slovacca nel 2017, e mano a mano sono seguiti gli altri, fino agli ultimi tre arrivati in questi giorni. I pagamenti, secondo gli accordi, saranno dilazionati fino al 2024. La scelta del governo di allora lasciò a bocca asciutta l’italo-britannica Agusta-Westland – oggi Leonardo – che aveva offerto i suoi AW 139M a un costo che riteneva competitivo rispetto agli americani.

(Red)

Foto MM CC0

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.