Bruno Mrak, un riconoscimento dalla Camera che ha contribuito a fondare

Il 9 dicembre, in occasione del brindisi di Natale della Camera di Commercio Italo Slovacca (CCIS) tenutosi presso il Lindner Hotel Gallery Central di Bratislava, il vicepresidente vicario Michele Bologna, congiuntamente all’Ambasciatore d’Italia Gabriele Meucci, ha conferito allo storico imprenditore italiano in Slovacchia Bruno Mrak un omaggio alla carriera e alla sua partecipazione attiva prima in UNIMIS e poi nella Camera.

Mrak, friulano di Gorizia, vive in Slovacchia da quasi trent’anni dopo averla frequentata già dai tempi della Primavera del ’68. Gestisce con la moglie Zita l’azienda metalmeccanica Metalfil a Modra, nella Regione di Bratislava. Tra i fondatori di Unimis, la prima entità associativa di imprenditori italiani sul territorio slovacco, ha poi contribuito fattivamente alla nascita della Camera di commercio italo-slovacca. Sanguigno, orgogliosamente italiano (anche se segretamente austro-ungarico), impegnato da sempre nel sociale e nell’aiuto degli altri, Bruno Mrak è stato uno dei fondatori e dei membri più attivi del Fogolar Furlan in Slovacchia e una delle “antenne” del Friuli Venezia Giulia (la rete di corregionali sparsi per il mondo) nell’Europa centrale.

Nel 2016 a Mrak è stata conferia l’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine della Stella d’Italia (OSI), un riconoscimento concesso dal Presidente della Repubblica Italiana su proposta del Ministro degli Affari esteri per particolari benemerenze nella promozione dei rapporti di amicizia e di collaborazione tra l’Italia e altri paesi e nella promozione dei legami con l’Italia. Questa la motivazione: «Imprenditore che con grande impegno si è dedicato al proprio lavoro, il signor Mrak si è anche distinto per l’impegno attivo in iniziative per rafforzare l’amicizia e la collaborazione tra l’Italia e la Slovacchia. Ciò sia in ambito professionale – con la costituzione della prima Unione degli Imprenditori Italiani in Slovacchia (UNIMIS) e della Camera di Commercio Italo-Slovacca – sia collaborando ad iniziative di natura istituzionale e la partecipazione a eventi di valore simbolico».

Una delle pecuiarità di Mrak, con i Fogolars ma anche a livello personale, è stata quella di dare il benvenuto a ognuno degli Ambasciatori d’Italia al loro arrivo in Slovacchia (compreso Meucci) con un cofanetto di bottiglie del Vino della Pace, simbolicamente prodotto nella Vigna del Mondo di Cormòns, un progetto di fratellanza tra i popoli avviato nel 1983, in piena guerra fredda, dove furono impiantati vitigni di tutto il mondo, inclusa una vite di Devin portata dal presidente Schuster. Un vino prezioso che è, ricorda Mrak, simbolo e ragione di orgoglio dell’essere friulani. Bruno Mrak e la sua famiglia hanno peraltro sofferto in modo drammatico la divisione tra Est e Ovest, quando numerosi suoi congiunti furono condannati, dal ridisegno del confine italo-jugoslavo, all’isolamento nella Jugoslavia di Tito. Solo nel 2004, con l’accoglimento della Slovenia nell’Unione europea, fu possibile l’abbattimento di quel muro che tutt’ora esiste a Gorizia con una linea simbolica che divide in due piazza della Transalpina, a demarcare il confine tra Gorizia e Nova Gorica. Vogliamo ricordare anche la grande mostra di mosaici della Scuola Mosaicisti del Friuli di Spilimbergo organizzata e finanziata nel 2011 da Mrak con l’amico Lucio Masutti, che ottenne anche l’importante riconoscimento di un ringraziamento da parte del presidente della Repubblica Ivan Gašparovič, cui eravamo presenti anche noi del giornale.

Anche Buongiorno Slovacchia in occasione dei suoi 10 anni di ininterotta attività vuole complimentarsi e ringraziare l’amico e sostenitore Bruno Mrak per il suo perenne stimolo a dare sempre disinteressatamente un’informazione puntuale, libera, critica e non di parte. Fu proprio Bruno Mrak che disse all’editore Loris Colusso: «se non sei sicuro di pubblicare per almeno 2-3 anni non cominciare nemmeno». Ebbene, Bruno, di anni ne abbiamo fatti 10, anche grazie a te.

(La Redazione)

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.