Appalti, bloccata gara per i veicoli militari 4×4, il ministero fa ricorso

Martedì l’Ufficio per gli appalti pubblici (ÚVO) ha informato di avere ordinato la sospensione della procedura di appalto per l’acquisto di veicoli militari corazzati 4×4 in capo al ministero della Difesa, che ha presentato ricorso. In giugno di quest’anno il ministero ha annunciato l’acquisto di 424 veicoli 4×4 tattici multiuso per le Forze armate per un importo massimo di 321 milioni di euro più IVA. Ma la commessa complessiva può valere fino a 780 milioni, in quanto comprenderà costi ulteriori relativi agli armamenti dei mezzi, all’addestramento e le munizioni.

ÚVO ha sospeso la gara già ai primi di luglio, ma il ministero afferma che si tratta di una procedura standard e hanno chiesto all’autorità di sorveglianza un riesame della decisione. Ora sulla questione dovrà esprimersi collegialmente il consiglio di ÚVO. Secondo ÚVO, la gara è stata concordata in anticipo a favore di uno specifico fornitore, e non è conforme alla legge sugli appalti pubblici.

Il progetto è stato fortemente criticato dall’opposizione, convinta che soltanto un modello di veicolo è completamente compatibile con gli specifici parametri indicati nei documenti di gara, e si tratta del mezzo Gerlach della ditta ceca Zetor, che ha una sua filiale in Slovacchia. IUnoltre, l’opposizione ha richiesto di rimandare la questione, che è stata inclusa nel Piano a lungo termine per la modernizzazione delle Forze armate, a dopo le elezioni del 2020.

(La Redazione)

Foto mod.gov.sk

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.