Repubblica Ceca: uomo spara e uccide sei persone all’Ospedale universitario di Ostrava

Almeno sei persone – quattro uomini e due donne – sono state uccise e altre due ferite oggi da un uomo armato nell’Ospedale Universitario nella città di Ostrava, nella Repubblica Ceca. Il bilancio delle vittime dell’attacco è stato confermato dal ministro della Sanità ceco Adam Vojtech. L’aggressore ha iniziato a sparare senza preavviso alla testa e al petto delle vittime a distanza ravvicinata, dopo di che è scappato.

Il ministro degli Interni ceco Jan Hamacek ha dichiarato che il fatto è avvenuto intorno alle 7:00 nella sala d’attesa di traumatologia dell’ospedale. La notizia della sparatoria è stata ricevuta alle 7:19 dalla polizia, che ha inviato sulla scena un elicottero e squadre speciali di intervento alle 7:24. Il complesso sanitario e l’università adiacente all’ospedale sono stati chiusi e centinaia di persone sono state evacuate.

Dopo una lunga caccia all’omicida, per la quale si sono usati anche due elicotteri, la polizia è riuscita a localizzare vicino a Ostrava l’auto del sospettato, una Renault Laguna grigio-argento. Quando gli agenti si sono avvicinati l’uomo si è sparato alla testa ed è morto mezz’ora dopo a causa delle ferite. La polizia sta indagando sulle motivazioni del suo gesto.

Secondo le stazioni radiofoniche Radiozurnal e Radio Praga, l’autore del crimine era un ingegnere edile di 42 anni della città di Opava, vicino a Ostrava. L’uomo era convinto di essere seriamente malato ed era furioso perché nessuno voleva curarlo. Altri media locali affermano che l’aggressore ha sofferto di un disturbo psicologico, presumibilmente aggravato dalla recente perdita di un bambino proprio in quell’ospedale.

Il capo della polizia della regione, Tomas Kuzel, ha dichiarato che l’indagato ha usato una pistola da 9 millimetri di fabbricazione ceca, un’arma militare che la cui detenzione è illegale nel paese, e presumibilmente ha agito da solo. Le autorità del centro ospedaliero non escludono che il numero delle vittime aumenti, poiché uno dei feriti è in gravi condizioni. Altri due feriti hanno dovuto essere operati, ma ora sono fuori pericolo. Il primo ministro ceco Andrej Babis ha annullato tutti i suoi incontri di lavoro e si è recato ad Ostrava.

(Fonte BDE)

Foto: Policie České republiky

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.