Todini Costruzioni Generali si aggiudica tratto della superstrada R3

Todini Costruzioni Generali, società italiana controllata dalla kazaka Integra Construction KZ, sarà capofila di un consorzio costituito anche da Cesty SK e Cedis per costruire un tratto di 4,4 chilometri della superstrada R3 da Tvrdošín a Nižná nad Oravou, nella regione di Žilina. La Società nazionale delle autostrade NDS ha dichiarato quello di Todini il consorzio vincitore della gara internazionale per 59,4 milioni di euro, una cifra decisamente inferiore alla stima di 74 milioni fatta dai tecnici NDS. Unico parametro considerato per aggiudicare l’opera, che ha ricevuto otto offerte, era il prezzo.

Il lavori inizieranno presumibilmente nella primavera 2020 e l’autostrada dovrebbe essere completata nel 2022. Era stata annunciata come futuro progetto dall’allora ministro dei Trasporti Ján Figeľ nove anni fa, nel 2010. Il tratto in questione correrà lungo la riva sinistra del fiume Orava e sarà collegato all’esistente tangenziale di Trstená. La R3 attraversa la Slovacchia da Nord a Sud, da Trstená sul confine con la Polonia (dove prosegue come DK7) a Šahy al confine con l’Ungheria, dove proseguirà con il nome di M2. Avrebbe dovuto essere terminata per il 2015. La gara pubblica, obietta NDS, è stata a lungo rimandata a causa di numerose obiezioni sollevate nel corso della progettazione

NDS aveva inizialmente escluso l’offerta di Todini da questa gara, ma in seguito l’ha accettata. Sia NDS che la società delle ferrovie statale Železnice SR hanno già tentato di escludere le offerte della società kazaka Integra e della sua controllata italiana Todini da diverse gare.

(Red)

Foto pxhere

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.