Il partito Ne abbiamo abbastanza! si occuperà di agricoltura e ambiente ma non solo

Il movimento di protesta Ne abbiamo abbastanza! (Máme toho dosť!), che è stato registrato come partito presso il ministero degli Interni in settembre presentando una mozione con 14mila firme, sarà guidato alle elezioni del 2020 dall’agricoltore František Oravec. Oravec ha presentato ieri, ultimo giorno valido, la lista elettorale. Secondo in lista è l’imprenditore Jaroslav Jánoš, terzo è il manager e sollevatore di pesi olimpico Raymond Kopka. Nella lista elettorale di Máme toho dosť! sono indicati 73 nomi, tra cui diversi agricoltori e imprenditori, ma anche un veterinario e un pensionato. Tra gli aderenti al partito ci sono esperti di foreste e di altri settori, rappresentanti dell’ambientalismo e rappresentanti di diversi gruppi etnici.

Le priorità del partito, nato dalle proteste dei piccoli agricoltori vessati e ricattati della Slovacchia orientale, noti per le “proteste dei trattori”, saranno principalmente l’agricoltura, la lotta alla corruzione e gli oligarchi, la protezione dell’ambiente – che include anche azioni per proteggere il suolo, le foreste, le acque sotterranee e l’aria – una vita dignitosa per tutti i cittadini e la garanzia che la Slovacchia sia autosufficiente dal punto di vista alimentare.

“Non vogliamo essere solo un partito agrario, ma vogliamo unire tutti coloro che ne hanno davvero abbastanza con questo Stato per quanto riguarda la corruzione, la sanità poco efficiente, la magistratura, l’educazione, il saccheggio delle foreste e così via”, aveva affermato Patrik Magdoško, uno dei tre membri del comitato preparatorio del partito insieme agli agricoltori František Oravec e Jaroslav Jánoš.

(Red)

Foto FB

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.