Due giudici subiranno misure disciplinari per i loro rapporti con Marian Kočner

Il Consiglio giudiziario ha avviato procedimenti disciplinari contro due giudici – il cui nome non è stato pubblicato ma pià tardi alcuni media hanno individuato in Monika Jankovská e Vladimír Sklenka – a causa degli scambi di messaggi da loro avuti (parliamo di migliaia di messaggi di testo per ciascuno) attraverso chat criptate con l’uomo d’affari Marian Kočner accusato di aver ordinato l’omicidio del giornalista Ján Kuciak. Ci sono anche altri nomi di giudici in dirittura di arrivo per una sanzione disciplinare, secondo il presidente della commissione speciale del consiglio giudiziario Dušan Čimo. Che inoltre afferma essere arrivato il momento di smettere di usare l’aggettivo “presunto” e tutti i suoi derivati quando si parla delle app crittografate Threema o Viber, usate da Kočner con grande confidenza per intrattenere rapporti torbidi con magistrati, imprenditori, funzionari statali e politici, nonché per ordinare crimini di varia natura e gravità – fino all’omicidio – ai suoi complici.

Nelle ultime settimane la commissione ha interrogato diversi giudici che hanno avuto rapporti diretti con Kočner o sono stati citati nei messaggi scambiati con il telefonino del quanto meno disinvolto “imprenditore” Kočner. Alcuni procuratori e giudici si sono visti sequestrare i loro telefoni cellulari dalla polizia in agosto per verificare i sospetti di corruzione e abuso di potere nella loro attività giudiziaria.

Il caso più eclatante è quello della giudice Monika Jankovská, già vice ministro della Giustizia, per la quale Kočner pensava a una promozione a ministra, pensando di risolvere così tutti i suoi problemi. Jankovská è stata costretta a dimettersi in settembre, per poi ritornare tranquillamente a lavorare presso il tribunale a Bratislava, dove, offrendo bustarelle ai colleghi, aveva aiutato il suo sodale a sistemare le cause giudiziarie nelle quali era coinvolto.

(Red)

Foto WilliamCho CC0

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.