La Banca centrale slovacca aderisce alla coalizione per combattere i cambiamenti climatici

La Banca centrale slovacca (NBS) ha aderito questa settimana alla “Coalizione di volonterosi”, una rete di banche centrali e autorità di vigilanza che intendono occuparsi strategicamente di cambiamenti climatici sostenendo con finanziamenti appositi il contrasto agli impatti del clima e investendo in una economia a basse emissioni di carbonio, valutando i rischi e soprattutto le opportunità di una tale rivoluzione. Il nome ufficiale dell’organizzazione è Network for Greening the Financial System (NGFS), che attualmente è partecipata da 48 banche centrali e 10 organi di vigilanza come membri ‘osservatori’. Tra i membri della coalizione, nata nel mese di ottobre, ci sono ad esempio BCE, Deutsche Bundesbank, Banque de France, Banca d’Italia, Bank of England, Banco de España, People’s Bank of China, Swiss National Bank, BEI e BERS, FMI e OCSE, l’Autorità bancaria europea (EBA).

Il governatore della Banca nazionale della Slovacchia, Peter Kažimír, si è detto orgoglioso di tale iniziativa e ha confermato che l’adesione di NBS è stata approvata all’unanimità dai membri della NGFS. «La sostenibilità ambientale del [nostro] futuro dipenderà da quanto saremo in grado di gestire i rischi e mobilitare capitali per investimenti verdi e a basse emissioni di carbonio», ha dichiarato Kažimír, che considera la coalizione un eccellente canale di comunicazione per affrontare una delle questioni più urgenti dell’età contemporanea.

(Red)

Foto pixabay CC0

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.