Banca VÚB vende i locali di decine di sue filiali in Slovacchia

VÚB Banka, controllata da Intesa Sanpaolo con una quota del 96,97% del capitale azionario, ha ceduto a una società immobiliare ceca i locali in cui hanno sede 67 delle sue oltre 200 filiali. Il valore della transazione è sconosciuto, ma si sa che si tratta di una superficie immobiliare totale superficie superiore agli 80 mila metri quadrati. Tra le ragioni della vendita presumibilmente l’ottimizzazione delle risorse e dei costi operativi, come accaduto per molti altri istituti di credito, allo scopo di concentrarsi sull’attività principale.

La banca rimane operativa nelle stesse sedi, ma in affitto, come già avviene per un certo numero di filiali in tutto il paese, soprattutto nei centri più piccoli. La rete di agenzie di VÚB è la seconda in Slovacchia dopo Slovenská sporiteľňa.

Nata il 1° gennaio 1990 dalla separazione delle attività commerciali della Banca di Stato della Cecoslovacchia con il nome Všeobecná úverová banka (Banca di credito generale), fu trasformata l’anno successivo in società per azioni totalmente di proprietà statale, e passata alla Repubblica Slovacca dopo la scissione della Cecoslovacchia. Nel 2001 fu privatizzata e acquisita da Banca Intesa, ed è poi confluita tra le società della galassia Intesa Sanpaolo.

(Red)

Foto Skelanard cc by sa

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.