Firmato protocollo con la Cina per trasporti cargo

Il ministro dei trasporti Arpád Érsek ha discusso di nuove opportunità commerciali nel trasporto ferroviario di merci in Cina. A Shangai la settimana scorsa con una missione ministeriale slovacca per l’inaugurazione della fiera China International Import Expo 2019, Érsek ha firmato con il suo collega cinese Li Xiaopeng un memorandum che ambisce a creare le condizioni pe il sostegno del trasporto di merci tra Cina ed Europa attraverso la Slovacchia. Le due parti hanno confermato la propria disponibilità a sviluppare i trasporti e la logistica tra i due paesi dando il via a breve termine alla nascita di gruppi di lavoro congiunti e promuovendo una partecipazione congiunta a mostre e fiere internazionali, ripromettenosi uno scambio reciproco di informazioni sullo sviluppo del trasporto intermodale.

Le discussioni in Cina seguono di poche settimane l’arrivo di un primo treno merci completo all’inizio di ottobre dalla città cinese di Xian al terminal logistico di Dunajská Streda, da dove le merci hanno proseguito per destinazioni in mezza Europa. Un regolare funzionamento di questa rotta porterebbe tantissimi vantaggi commerciali per il settore ferroviario slovacco e non solo. I container del convoglio sono stati trasbordati su un treno a scartamento europeo presso il terminal di Dobrá, nei pressi del confine ucraino, gestito dalla società cargo statale ZSSK Cargo, che ha una capacità di trasbordo fino a 200.000 container all’anno. I treni cinesi attraversano infatti l’intera Asia, la Russia e l’Ucraina su rotaie a scartamento largo e le merci devono necessariamente essere ricaricate su locomotori e vagoni europei per poter proseguire il viaggio. 

Con la firma del documento «abbiamo fatto un grande passo verso una più stretta cooperazione, che credo porterà presto risultati concreti nel trasporto di treni intermodali tra la Cina e l’Europa attraverso il territorio della Slovacchia», ha affermato il ministro Érsek.

Il memorandum intende incanalare i trasporti ferroviari della Cina, oggi sporadici, all’interno di un sistema stabilito, all’interno di una linea ferroviaria regolare. La sfida sarà in futuro essere in grado di riempire i treni anche al loro ritorno in Cina.

(Red)

Foto FB

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.