Revocato il direttore generale della società ferroviaria statale ŽSR

Il consiglio di amministrazione della società statale di gestione delle infrastrutture ferroviarie Železnice Slovenskej republiky (ZSR) ha approvato oggi una proposta del ministro dei Trasporti Árpád Érsek (Most-Hid) per licenziare il direttore generale di ZSR Juraj Tkáč. Il ministro aveva dichiarato a inizio settimana la sua insoddisfazione per la situazione tecnica delle ferrovie slovacche, da tempo in sofferenza, e ha chiesto un cambio del vertice. «Vorrei che questo posto fosse occupato da un esperto», ha detto, al quale andrà il compito «di migliorare la gestione delle ferrovie» in tempi sufficientemente rapidi. Il ministro ha detto che la sua iniziativa è del tutto indipendente e derivante da una situazione che si trascina da anni, del tutto slegata, ha sottolineato, dalle proteste di parte dell’opposizione riguardo una valutazione dell’unità Value for Money del ministero delle Finanze.

Il partito di opposizione OLaNO ha chiesto giovedì al ministro di cacciare Tkáč per avere ignorato l’analisi che dimostra che l’azienda di Stato ha sprecato denaro e che avrebbe invece potuto risparmiare decine di milioni di euro. Il partito ha accusato Tkáč per le condizioni in cui opera il trasporto ferroviario e per il fatto che molti binari e stazioni ferroviarie sono in cattive condizioni. Ha poi chiesto al ministro di spiegare perché non è stato fatto alcun piano di aggiustamento dopo aver ricevuto il documento dal ministero delle Finanze. Di recente i treni hanno spesso ritardi, e sono accaduti diversi incidenti, tra cui una serie di locomotori sono andati in fiamme.

Tkáč, che ha lavorato per anni nel settore bancario, è arrivato alle Ferrovie nel 2017 come vice direttore ed è stato promosso direttore generale nel novembre 2018. Egli ha contestato le accuse dicendo che in seguito all’audit sono state prese undici misure e che ZSR sta elaborando per la fine dell’anno un piano di attuazione con un calendario di azioni per modifiche strutturali e procedurali «per un efficace funzionamento futuro» della società. I progetti di investimento realizzati da ŽSR finanziati dalle risorse dell’Unione europea nel 2019 hanno un valore totale di quasi 850 milioni di euro.

(Red)

Foto MichaelGaida CC0

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.