Whirlpool vuole investire a Poprad 3,5 milioni di euro in un centro tecnologico

Whirlpool Slovakia intende investire una somma di 3,5 milioni di euro in un nuovo centro tecnologico a Poprad, nella Slovacchia settentrionale, dove è uno dei maggiori datori di lavoro della regione, sia direttamente che con l’indotto delle diverse aziende collegate. Non è chiaro al momento di quanti nuovi posti di lavoro si potrebbe parlare, e se la società chiederà il sostegno di un sussidio al governo, ha si tratta di un «investimento di alto valore, [che] aumenterà senza dubbio la stabilità del datore di lavoro nella regione», ha notato il ministro del Lavoro Jan Richter (Smer-SD) che mercoledì ha visitato l’azienda e incontrato la sua direzione.

«Viviamo tempi di transizione graduale verso la Quarta rivoluzione industriale, e qui hanno l’ambizione di fare di tutto per garantire che le persone che vengono sostituite da “robot” non saranno licenziate ma possano adattarsi ed essere impiegate in altri posti nell’azienda. Questo è molto importante per noi, abbiamo offerto di poter dare una mano in questo senso dal punto di vista educativo», ha dichiarato il ministro. Il ministro, che ha notato come durante l’incontro con il management del più grande produttore di lavatrici in Europa non sia mai stata menzionata la parola “crisi”, ha complimentato la società per la sua riuscita nell’integrazione dei rom. «Ciò che mi piace di più di questo datore di lavoro è che il 18% di tutti i suoi dipendenti sono rom», ha scritto in un commento su Facebook. Whirlpool è arrivata in Slovacchia nel 1992. Oggi impiega circa 1.300 dipendenti.

(Red)

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.