Il partito “Za ľudí” declina l’invito di PS-Spolu per una coalizione elettorale

Il partito “Za ľudí” dell’ex presidente Kiska ha declinato l’invito a formare una coalizione elettorale a tre con Progresivne Slovensko e Spolu con lo scopo di presentarsi insieme alle elezioni per il rinnovo del Parlamento nazionale, che si terranno a fine febbraio 2020. Kiska ha detto che la direzione del suo partito ha deciso in questo senso dopo aver visto un sondaggio di opinione AKO in cui quasi il 33% degli elettori del partito di Kiska è contrario a una mini-coalizione, che del resto, se composta da soli tre partiti non basterebbe da sola per un cambiamento fondamentale nel governo. Piuttosto, Kiska e i suoi credono che sia il caso di avviare una vasta discussione con tutti i soggetti democratici di opposizione per una coalizione elettorale più ampia per arrivare ad almeno 76 seggi ed essere messi in grado di governare.

Secondo i rappresentanti dell’attuale coalizione a due PS-Spolu, già vincente alle recenti elezioni europee, una lista comune dei tre partiti sarebbe il modo migliore per dimostrare che c’è chi si preoccupa del cambiamento ed è capace di agire in modo congiunto. In ogni caso, la coalizione PS-Spolu accetta “con piacere” la richiesta di Kiska di aderire all’accordo di ‘non belligeranza’ tra i tre partiti, evitando attacchi a vicenda, accordo che include anche SaS, KDH e OLaNO.

Nell’ultimo sondaggio AKO della scorsa settimana la coalizione PS-Spolu risulta al secondo posto con il 12,7% dei voti, mentre il partito di Kiska Za ľudí raggiungerebbe il quarto posto con il 12%, dietro all’estrema destra di ĽSNS.

(Red)

Foto FB

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.