Coalizione: l’imposta speciale sulle banche verrà rinnovata

I partiti della coalizione (Smer-SD, SNS e Most-Hid) hanno convenuto di estendere la scadenza dell’imposta speciale sulle banche, un provvedimento che avrebbe dovuto decadere alla fine del 2020. I membri della coalizione ritengono che le attività delle banche siano sufficientemente redditizie da permettersi di pagare questa tassa e ritengono giustificata la misura vista l’insensibilità delle banche a ridurre le commissioni ai clienti. Hanno dunque chiesto al ministro delle Finanze Ladislav Kamenický (Smer-SD) di presentare una soluzione legislativa per la proroga del prelievo da presentare alla prossima sessione del Parlamento.

Le risorse derivanti dalla tassa speciale sulle banche dovrebbero essere utilizzate per far fronte a possibili problemi nel settore finanziario. L’imposta, che fu decisa nel 2011 dal governo di Iveta Radičová in un’ottica di consolidamento di bilancio e procurò il primo anno un gettito di 40 milioni, oggi pesa per lo 0,2% del valore delle passività delle singole imprese creditizie al netto del capitale proprio. Fino al 2015 il prelievo speciale era dello 0,4%.

(Red)

Foto 8385 CC0

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.