A Trenčín domani un raduno degli estremisti di ĽSNS e una protesta antifascista

Domani 17 ottobre nella città di Trenčín si svolgerà una manifestazione dell’ultra destra, il Partito popolare Nostra Slovacchia (ĽSNS) che nel 2016 è riuscito per la prima volta ad entrare in Parlamento con un drappello di quattordici deputati e un bottino di voti pari all’8,04%. Quello stesso partito che nei sondaggi più recenti è dato al terzo posto, oltre il 12%, dimostrando una forte capacità di guadagnare consensi soprattutto tra i più giovani. Il comune di Trenčín aveva per la verità respinto la richiesta di ĽSNS di tenere un raduno pubblico in città, ma il partito di Marian Kotleba ha fatto ricorso e il tribunale regionale ha annullato il divieto in quanto violerebbe la legge. Il partito di estrema destra ha riservato Piazza della Pace (Mierové námestie) nel centro cittadino dalle 14 alle 19.

Alle stesse ore nella vicina Štúrovo námestie si terrà una manifestazione antifascista dal nome Protesta contro il fascismo (Protest proti fašizmu), che in pochi giorni ha ricevuto l’adesione di centinaia di persone. Nella dichiarazione degli organizzatori si legge: «Noi, popolazione di Trenčin, non accettiamo il fatto che si radunino nella nostra città i membri di un partito che appoggia apertamente e ripetutamente opinioni estremiste e razziste. Vogliamo anche esprimere il nostro sostegno alla decisione della città di Trenčín di vietare l’assemblea dei fascisti!».

Il municipio ha chiesto alla polizia cittadina di prestare la massima attenzione alla sicurezza dei cittadini e nella prevenzione di scontri. Il sindaco di Trenčin Richard Rybníček ha annunciato che nella giornata di domani il drammaturgo e romanziere Silvester Lavrík leggerà i nomi delle vittime della seconda guerra mondiale dalle 8 alle 14 e dalle 19 alle 20, e l’audio verrà trasmesso anche dagli altoparlanti presenti su Piazza della Pace. La lettura dei nomi si alternerà alle melodie dei film Il Pianista di Roman Polansky e Schindler’s List di Steven Spielberg, due pellicole dedicate al tema dell’Olocausto. Rybníček ha invitato entrambi i gruppi a mantenere la calma ed evitare di lasciar scaldare gli animi. Ha poi chiesto «agli organizzatori di entrambi gli eventi di osservare un minuto di silenzio per le vittime del conflitto mondiale di cui leggeremo i nomi».

(La Redazione)

Foto Sjaak Kempe cc by
Foto naseslovensko.sk

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.