Sussidi a Porsche e Mühlbauer per investimenti in Slovacchia

La casa automobilistica tedesca Porsche riceverà un incentivo del valore di 2 milioni di euro per la costruzione di un nuovo centro di automazione e robotizzazione per la produzione automobilistica a Horná Streda (regione di Trenčín). Lo ha deciso il governo la scorsa settimana, approvando una proposta in tal senso preparata dal ministero dell’Economia. La filiale slovacca Porsche di Dubnica nad Váhom ha in programma di spendere 13,6 milioni di euro entro il 2020 e di creare 34 nuovi posti di lavoro a Horná Streda  entro il 2023. L’attività principale del centro sarà l’intero processo di sviluppo e verifica della produzione di componenti per auto e della loro applicazione nello sviluppo e nella progettazione di prototipi di apparecchiature di produzione per l’industria automobilistica. 

L’azienda dovrebbe raggiungere l’obiettivo di una gestione della qualità della carrozzeria a circolo chiuso: la filiale dovrà garantire la tecnologia per lo stampaggio di parti e il successivo assemblaggio di parti della carrozzeria Porsche, creando un effetto sinergico sveltendo la produzione e permettendo risparmi sui costi e il più rapido raggiungimento del livello richiesto di qualità. Questo sarebbe l’unico centro del genere all’interno di Porsche Automobil Holding AG SE. La Porsche slovacca è una filiale della Porsche Werkzeugbau GmbH, che appartiene al gruppo Porsche Automobil Holding SE, a sua volta di proprietà del gruppo Volkswagen.

Il governo ha approvato un incentivo anche per un’altra azienda tedesca, Mühlbauer Automation con sede a Nitra, per 3 milioni di euro. Metà della somma sarà usata per l’acquisto di vari beni e metà sarà ricevuta sotto forma di sgravi fiscali. L’investimento, per una somma di 12 milioni di euro, è indirizzato alla costruzione di una nuova base tecnologica per fornire servizi di ingegneria di ricerca e sviluppo per le esigenze dei clienti interni ed esterni. L’azienda intende inoltre testare la tecnologia di stampa 3D per il suo utilizzo nell’area dei prototipi. L’impianto dovrebbe essere pronto nel 2021 e dovrebbe creare 70 nuovi posti di lavoro entro il 2023. Mühlbauer è tra i leader mondiali nella produzione e nello sviluppo di macchine, tecnologie e soluzioni di sicurezza, con 3.300 dipendenti in tutto il mondo.

(Red)

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.