Sovvenzioni di 300 milioni di euro all’anno per progetti “verdi”

A partire dal 2021, lo Stato assegnerà ogni anno 300 milioni di euro a imprese energetiche e industriali per progetti “verdi”. Si tratta di una risposta ai cambiamenti climatici, e allo stesso tempo di uno strumento per aiutare le imprese in periodi di recessione economica. Il cosiddetto Fondo di modernizzazione andrà a finanziare progetti di riduzione delle emissioni di gas a effetto serra, energie rinnovabili, miglioramenti dell’efficienza energetica e accumulo di energia, in particolare da parte delle grandi imprese che sono anche grandi produttori di emissioni. Le entrate del fondo saranno i proventi della vendita delle quote di emissione, che le grandi società devono acquistare in borsa oltre il volume liberamente ridistribuito per le più tecnologicamente avanzate. Il fondo dovrebbe godere di 200 milioni di euro all’anno, mentre anche l’attuale Fondo ambientale aumenterà i finanziamenti per tali progetti, da 40 a 90 milioni all’anno, portando la somma a disposizione a quasi 300 milioni ogni anno. La somma finale dipenderà dai prezzi delle quote di emissione che lo Stato venderà.

(Red)

Illustraz. B.Slovacchia

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.