Le imprese in Slovacchia sprecano fino a 221 ore all’anno per la burocrazia

Secondo l’aggiornamento dell’Indice della burocrazia calcolato dall’Istituto di analisi economica e sociale (INESS), un think tank indipendente slovacco, una azienda produttiva in Slovacchia con quattro dipendenti ha bisogno di 221 ore all’anno per smaltire i compiti burocratici, un’ora in meno rispetto allo scorso anno. Rispetto al 2018, il numero di ore richieste per il Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) è diminuito, ma sono stati aggiunti nuovi obblighi: il sistema e-Kasa (registratore di cassa elettronico), la segnalazione dei dipendenti nella seconda categoria di rischio, la registrazione obbligatoria del beneficiario finale delle imprese, e la segnalazione alle autorità dei posti di lavoro vacanti.

Il calcolo delle 221 ore include oltre 84 ore per le questioni relativa al personale e buste paga, 46 ore di impegno per le tasse, e, ad esempio, 11 ore solo per l’introduzione del sistema di registratore di cassa elettronico e-kasa. La Slovacchia comunque non sta così male: L’indice della burocrazia della Repubblica Ceca è pari a 226 ore, quello della Lituania 244 ore e in Spagna si spendono 363 ore in attività burocratiche.

(Red)

Illustr. geralt/B.Slovacchia

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.