Diventa legge il provvedimento che introduce cauzioni su PET e lattine

A partire dal 2022 i contenitori di bevande usa e getta in PET ed alluminio saranno aggravati da un deposito cauzionale, che sarà restituito alla riconsegna presso il punto vendita del recipiente vuoto. La presidente Zuzana Čaputová ha firmato oggi l’atto preparato dal ministero dell’Ambiente ed approvato dal Parlamento il mese scorso. Il deposito dovrebbe essere di 12 centesimi per bottiglia in PET e 10 centesimi per lattina.

Il ministero ribadisce che con questo passo la Slovacchia diventa il primo paese in Europa centrale a introdurre una cauzione per ridurre la quantità di bottiglie in plastica per bevande gettate con noncuranza tra i rifiuti indifferenziati, per finire poi in discarica, o addirittura abbandonate nell’ambiente. Il ministero afferma che in Slovacchia circolano ogni anno circa un miliardo di bottiglie in PET, di cui 400 milioni vanno in discarica.

Il costo di attuazione del sistema dovrebbe essere di 80 milioni di euroNon tutti i negozi devono tuttavia adeguarsi al sistema, ma solo quelli oltre i 300 metri quadrati di superficie di vendita. Secondo il ministero, molti altri negozi più piccoli si conformeranno poco a poco più avanti nel tempo.

(Red)

Foto hanuska cc by sa

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.