Il Parlamento slovacco ratifica il CETA, l’accordo commerciale UE-Canada

La scorsa settimana il Parlamento slovacco ha approvato, con una maggioranza costituzionale (i due terzi dei deputati) la ratifica dell’accordo economico e commerciale globale (CETA) tra l’UE e il Canada. La Slovacchia diventa così il quattordicesimo paese ad avallare l’accordo, che il ministro dell’Economia Peter Žiga vede come un grande successo internazionale della presidenza slovacca del Consiglio dell’UE nel 2016, e l’accordo di libero scambio più ambizioso finora raggiunto dall’UE con un importante partner del G7. Firmato il 30 ottobre 2016, e in vigore in via provvisoria da due anni, questo trattatto sarà vantaggioso per l’economia slovacca, ha detto il portavoce del ministero dell’Economia commentando il voto in Parlamento, e implica la liberalizzazione del commercio bilaterale tra gli Stati membri UE e il Canada, portando al taglio del 98% dei dazi, che per gli esportatori europei significa un risparmio di 500 milioni di euro all’anno.

Nel 2018 gli scambi commerciali tra Slovacchia e Canada hanno raggiunto la cifra di 431 milioni di euro, quasi il doppio di sei anni fa. Il 77% sono esportazioni slovacche verso il Canada (333 milioni), aumentate del 9% nell’ultimo anno.

(Red)

Foto HesselVisser CC0
Foto
EEAS cc by nc

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.