Un terzo dei lavoratori a part-time non riesce a trovare di meglio

Dei 121.000 slovacchi (78.000 donne e 43.000 uomini) che lavorano a part-time un terzo non riesce a trovare un lavoro a tempo pieno e meglio retribuito. Solo il 5% degli slovacchi che lavorano hanno un impiego a tempo parziale, spesso donne che devono conciliare vita familiare e professionale soprattutto con figli piccoli.

La Slovacchia è il paese con la percentuale inferiore in Europa di tale categoria, insieme alla Croazia. I dati Eurostat mostrano che in UE sono quasi quattro volte tante (19%) le persone tra 20 e 64 anni che lavorano a part-time, cresciute di due punti percentuali rispetto al 2005, per un totale di oltre 40 milioni di lavoratori nel 2018 (31 milioni donne). Un quarto di loro dicono di avere un lavoro a tempo parziale perché non riescono a trovare di meglio.

Il problema è particolarmente sentito in Grecia, Italia e Cipro, dove la percentuale di percone che non trova una occupazione a tempo pieno va dal 65% al 70%. Al contrario, in Estonia solo il 6% dei lavoratori ha questa preoccupazione, il 7% in Belgio, Repubblica Ceca e Slovenia e l’8% nei Paesi Bassi.

(Red)

Foto pixabay CC0

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.