Sarà costruito un nuovo ponte ciclistico sulla Morava tra Slovacchia e Austria

Il consiglio della regione di Bratislava (BSK) ha approvato un accordo con il governo provinciale della Bassa Austria per la costruzione di un ponte ciclistico frontaliero. Dopo il ponte ciclopedonale “della Libertà” costruito alcuni anni fa tra i comuni di Devínska Nová Ves e Schlosshof, Slovacchia ed Austria saranno collegate da un altro ponte sul fiume Morava, per ora identificato con il nome Vysomarch, da erigersi tra il villaggio slovacco di Vysoká pri Morave e il villaggio austriaco di Marchegg. L’infrastruttura sarà collegata con la ciclovia europea Eurovelo 13, nota anche come Ciclovia della Cortina di ferro, e permetterà il passaggio dei servizi di soccorso.

L’accordo raggiunto tra le due amministrazioni è condizione per avere i finanziamenti dal programma europeo di cooperazione transfrontaliera Interreg, la cui dotazione alla regione slovacca dovrebbe essere di 2,2 milioni di euro su un costo totale del progetto di poco più di 5,9 milioni di euro. La costruzione del ponte dovrebbe iniziare nell’estate del 2020 e durare tra gli 8 e i 10 mesi.

Intanto è tornato di attualità anche il piano per costruire un ponte stradale transfrontaliero, sempre sulla Morava, tra il distretto di Záhorská Bystrica, poco a nord di Bratislava, e la città austriaca di Angern. Il consiglio regionale di Bratislava ha approvato in questi giorni un accordo per la pianificazione del ponte, con la condizione di un via libera dall’autorità statale per la protezione della natura. L’accordo prevede la realizzazione preventivas di uno studio di fattibilità, che sarà a carico della parte austriaca.

(Red)

Foto Gugganij cc by

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.