Emendamento rafforza diritti dei lavoratori stranieri distaccati in Slovacchia

I diritti dei lavoratori stranieri distaccati in Slovacchia saranno rafforzati, garantendo loro condizioni di lavoro e retribuzioni in linea con quelle dei lavoratori slovacchi. Con una modifica al codice del lavoro, il parlamento ha approvato una revisione che dal luglio dell’anno prossimo andrà ad integrare nella legislazione slovacca norme in materia di distacco al fine di rafforzare lo status dei dipendenti, evitare l’elusione delle norme, ma anche chiarire alcune disposizioni del diritto del lavoro che si applicano ai dipendenti distaccati in Slovacchia. Si tratta ad esempio dell’applicazione di altri componenti salariali obbligatori, l’indennità per i pasti, l’alloggio e le spese per i viaggi di lavoro, applicando il principio del doppio recupero dei costi. La normativa distingue inoltre il distacco a breve termine, entro 12 o 18 mesi, da quello di più di 12 o 18 mesi.

Secondo quanto affermato dal ministero del Lavoro, il disegno di legge non modifica le condizioni per l’ingresso di dipendenti stranieri nel mercato del lavoro slovacco. Le persone che saranno distaccate nel territorio della Repubblica Slovacca continueranno ad essere dipendenti di un datore di lavoro stabilito in un altro Stato membro dell’Unione europea.

(Red)

Foto pxhere.com CC0

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.