Pellegrini: disponibili a dare altri aiuti a investimenti di PSA a Trnava

Durante una visita all’impianto automobilistico del Groupe PSA a Trnava mercoledì, dove ha potuto vedere l’avvio della produzione della versione elettrica della Peugeot 208 insieme alla direzione dell’azienda francese, il primo ministro Peter Pellegrini ha dichiarato la disponibilità del governo a discutere di un nuovo contributo dello Stato per sostenere la produzione a Trnava di un nuovo modello di vettura nei prossimi anni. Accompagnato dal ministro dell’Economia Peter Ziga, i membri del governo hanno dunque parlato con il vertice di PSA di possibili ulteriori incentivi a futuri investimenti. Siamo consapevoli che la fabbrica di Trnava subisce la concorrenza di altri stabilimenti anche all’interno dello stesso gruppo industriale, ha detto Pellegrini. «L’industria automobilistica è un pilastro dell’industria slovacca», pertanto il governo è disposto a dare una mano all’azienda per garantire la continuazione della produzione, anche se già due volte PSA ha ricevuto aiuti di Stato in passato.

Dopo Francia e Spagna, la Slovacchia è il terzo paese a lanciare la produzione di veicoli elettrici al 100% a emissioni zero all’interno del Gruppo PSA. Grazie all’ultimo investimento del gruppo di circa 80 milioni di euro, la fabbrica di Trnava è la prima del gruppo PSA a completare al 100% le batterie per i veicoli elettrici del gruppo. A Trnava sono impiegati direttamente 4.500 persone, oltre ad altri 15mila nella catena di approvigionamento. Nei primi sei mesi di quest’anno sono state prodotte 203 mila vetture, per oltre i due terzi del modello Citroen C3, il 58% circa della produzione totale dell’anno scorso (352 mila, in aumento del 5% su base annua).

(Red)

Foto FB

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.