Via libera a cauzione su bottiglie in PET e lattine per bevande dal 2022

Con un voto a larga maggioranza del Parlamento – 121 parlamentari su 150 – è stato fissato l’obbligo, a partire dal 2022, di introdurre un deposito cauzionale sui contenitori di bevande monouso, misura che vale per le bottiglie in PET e per le lattine in alluminio. La proposta di legge presentata dal ministero dell’Ambiente che è stata approvata ieri dai parlamentari ne stabilisce anche l’importo – 12 centesimi di euro per le bottiglie in PET e 10 centesimi per le lattine. Il costo di attuazione del sistema cauzionale è stimato in 80 milioni di euro. Non tutti i negozi al dettaglio saranno tuttavia obbligati a metterlo in atto: sarà obbligatorio solo per quelli oltre i 300 metri quadrati di superficie di vendita. Il ministero crede però che nel corso del tempo molti dei negozi più piccoli entreranno gradualmente nel sistema.

In Slovacchia entrano in circolazione circa un miliardo di bottiglie in PET ogni anno. La raccolta differenziata riesce a recuperarne il 60% circa, mentre il resto (circa 400 milioni di pezzi) finisce in discarica. Il ministro dell’Ambiente László Sólymos (Most-Híd) ha detto, dopo l’approvazione del disegno di legge, che la cauzione sulle bottiglie in PET «è un grande passo per una Slovacchia più verde e più pulita». La Slovacchia diventa così il primo paese dell’Europa centrale a introdurre questo sistema. Lo scopo della nuova legge è di ridurre significativamente la quantità di imballaggi in plastica per bevande.

(Red)

Foto MatthewGollop CC0

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.