Dal 2021 vietati gli imballaggi in plastica nel commercio e nella gastronomia

Nel 2018 sono state messe in circolazione in Slovacchia 120 tonnellate di bottiglie di plastica e imballaggi. A partire dal 2021 alcuni articoli in plastica usa e getta scompariranno completamente da negozi e ristoranti, secondo un emendamento alla legge sui rifiuti adottato dal governo slovacco che oltre ad altre nuove normative, come la separazione dei rifiuti, da quell’anno comincerà a sanzionare la commercializzazione di piatti e posate in plastica, cucchiai miscelatori, cannucce, bacchette per palloncini, cotton fioc e contenitori per alimenti, contenitori per bevande e bicchieri in schiuma di polistirene. In Slovacchia ogni anno vengono consumate, secondo il ministero dell’Ambiente, circa 14.000 tonnellate di prodotti di plastica usa e getta che non sono classificati come imballaggi. Tra di essi spiccano le stoviglie monouso come piatti e posate di plastica.

La Slovacchia ha imposto ai negozi l’addebito di una somma per la cessione di sacchetti di plastica ai clienti. Ora sarà previsto un deposito cauzionale sugli acquisti di bevande imballate con bottiglie in PET e lattine. Obiettivo della nuova misura sarà incoraggiare i produttori a immettere sul mercato materiali riciclabili di buona qualità ed economici.

(Red)

Foto filmbetrachterin CC0

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.