Dopo il buon risultato alle europee, l’estrema destra cresce in Slovacchia

Quindici anni fa Marián Kotleba ha marciato per le strade indossando l’uniforme della Guardia Hlinka, la milizia del Partito popolare slovacco sotto la prima Repubblica Slovacca, uno stato vassallo della Germania nazista. Il movimento politico di Kotleba era Slovenská pospolitosť (“Raggruppamento Slovacco”). La Corte Suprema slovacca ha sciolto l’organizzazione estremista dopo la sua registrazione come partito politico nel 2005. All’epoca il partito otteneva meno dell’1 per cento.

Non sono state solo le uniformi a fare apertamente riferimento e a glorificare l’epoca fascista. Ma l’effettivo potenziale politico di quell’aperto estremismo era comunque molto basso in un momento in cui la Slovacchia si stava ancora riprendendo dal governo semiautocratico di Vladimír Mečiar e la popolazione slovacca era ansiosa di festeggiare l’adesione all’Unione europea. Marián Kotleba ha imparato la lezione. Avendo compreso che il suo attivismo politico non poteva essere apertamente fascista, assunse il ruolo più convenzionale di protettore ultra-nazionalista e autodichiarato dei valori cristiani tradizionali, con sfumature di fascismo cattolico.

Nel 2010, Kotleba ha lanciato ‘Kotleba – Partito Popolare La nostra Slovacchia’. In quell’anno ha ottenuto meno dell’1,5 per cento dei voti nel parlamento nazionale, ma non è bastato a scoraggiare Marián Kotleba. Ha modificato ancora una volta la sua retorica politica ed è stato eletto governatore della regione di Banská Bystrica nel 2013. Il suo partito è finalmente entrato nel parlamento slovacco con oltre l’8 per cento dei voti nel 2016, nonostante la derisione iniziale che aveva ricevuto dagli analisti politici.

Il sostegno a Kotleba sta crescendo, e il suo partito che di recente ha superato l’11 per cento e ora occupa due seggi nel parlamento europeo […]

Continua a leggere su Voxeurop.eu

Foto: Kotleba in uniforme
Jan Kroslak / Sme.sk

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.