I fornitori di elettricità tradizionali mantengono una quota di mercato dominante

Malgrado il fatto che dal 2007 sia possibile scegliere liberamente il fornitore di energia elettrica, le famiglie slovacche sono ancora molto dipendenti dai tradizionali distributori regionali che gestivano il mercato prima della liberalizzazione. Le società ZSE Energia (già Západoslovenská energetika), Stredoslovenske Energetika (SSE) e Vychodoslovenska Energetika (VSE) anche nel 2018 avevano una quota di mercato complessiva dell’84% nelle forniture di elettricità. Secondo la relazione annuale di URSO, l’Autorità per le industrie di rete, ZSE ha il 36% del mercato, SSE il 26% e VSE il 22%. Tra i primi cinque distributori di energia figurano anche l’utility pubblica SPP con una quota del mercato gas parti all’8% e la società Slovakia Energy con una quota del 6%. SPP mantiene una fortissima posizione tra i fornitori di gas, con il 66% del mercato domestico e il 79% di quello delle piccole imprese. Nel settore del riscaldamento, i principali attori in Slovacchia sono Bratislavská teplárenská e Tepláreň Košice, che forniscono oltre 800 GWh di calore all’anno.

(Red)

Foto Pexels CC0

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.