Disoccupazione, a luglio cercava lavoro il 6,07% degli slovacchi

Il mese di luglio ha registrato uno stop al ritmo di contrazione della disoccupazione in Slovacchia. Il tasso registrato del 4,97% è rimasto invariato su base mensile rispetto al mese precedente, segnando tuttavia un mezzo punto in meno del luglio 2018, secondo i dati pubblicati la scorsa settimana dall’Ufficio nazionale per il lavoro UPSVaR. Il tasso complessivo, che include il numero di tutti coloro che sono in cerca di lavoro, è invece aumentato leggermente di 0,03 punti percentuali mensili al 6,07%, pur diminuendo su base annua dello 0,53%.

A luglio gli uffici del lavoro in Slovacchia hanno registrato un totale di 167.357 persone in cerca di lavoro, di cui 136.973 pronte a iniziare immediatamente un’attività lavorativa. Commentando i dati, il ministro del Lavoro Ján Richter ha detto che anche se il picco della crescita economica della Slovacchia è ormai alle spalle, luglio non ha ancora mostrato segnali chiari dell’arrivo di una crisi. Obiettivo del governo, ha detto, è tuttavia mantenere l’attuale sviluppo della disoccupazione entro la fine di quest’anno.

Secondo gli analisti economici, i segnali invece ci sono, e sono il prodromo di un ulteriore rallentamento del calo della disoccupazione in linea con gli ultimi numeri della crescita del PIL, che nel secondo trimestre ha segnato una frenata in seguito alla decelazione della Germania e alle guerre commerciali per i dazi innescate dal presidente americano Trump con Cina e Unione europea.

(Red)

Illustr. aroblesgalit CC0

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.