Si dimette capo squadra investigatori finanziari. Era citato da Kočner e Bödör

Il capo di una speciale squadra investigativa di polizia finanziaria chiamata “Novinár” (Giornalista), relativa secondo il sito Aktuality.sk ai casi penali segnalati nei suoi articoli dal giornalista Jan Kuciak prima della sua morte, si è dovuto dimettere dopo che il suo nome è stato trovato nella comunicazione di Marián Kočner con l’uomo d’affari Norbert Bödör che è stata presentata come prova nel processo in cui Kočner è incriminato per contraffazione di cambiali. I due si scambiavano i messaggi criptati attraverso l’applicazione Threema, che permette un alto livello di privatezza delle comunicazioni, e fanno parte del fascicolo relativo all’omicidio di Jan Kuciak e Martina Kušnírová nel febbraio 2018. Per decrittare i messaggi, che fra l’altro Kočner aveva cancellato dal suo telefonino, è stato necessario nei mesi scorsi l’intervento di esperti di Europol.

Come rivelato pochi giorni fa, erano diversi i funzionari di polizia che erano al soldo di Kočner e Bödör, quest’ultimo peraltro famigliare dell’ex capo del corpo di polizia Tibor Gašpar e secondo alcuni in grado di influenzare indagini e processi. Una ispezione della polizia ha confermato, seocndo Aktuality, che diversi agenti di polizia sono stati controllati a causa dei messaggi scambiati tra Kočner e Bödör. Il team investigativo “Giornalista” era stato creato nel gennaio di quest’anno.

(Red)

Foto Pxhere CC0

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.