A Štúrovo partirà il primo bike sharing transfrontaliero in UE

La città slovacca di Štúrovo e l’ungherese Esztergom, che si fronteggiano sulle due rive del Danubio, hanno concordato di gestire in modo congiunto quello che si prospetta come il primo progetto transfrontaliero di bike sharing in Europa. Il noleggio pubblico di biciclette “Mária Valéria Bike”, che eredita il nome dallo storico ponte in ferro che attraversa il fiume e congiunge le due città, prenderà vita nell’ambito del programma di cooperazione Interreg V-A Slovacchia-Ungheria. I due comuni sono convinti che il progetto «contribuirà a un’interconnessione ancora migliore di due città di confine e a un miglioramento del livello della loro interconnessione sociale».

Verranno realizzate quattordici stazioni per biciclette – sei a Štúrovo e otto a Esztergom – e il sistema offrirà 105 biciclette, di cui 45 a pedalata assistita, a disposizione di residenti e turisti. I mezzi a disposizione sulla sponda slovacca saranno 30 bici a trazione ‘muscolare’ e 15 e-bike, ma tutte le due ruote potranno essere prese in una stazione e consegnate in uno qualsiasi dei punti del sistema, anche oltre frontiera. Il progetto, per un budget stimato di 920 mila euro, sarà cofinanziato dal Fondo europeo di sviluppo regionale e da risorse pubbliche governative. Non è chiaro quando il sistema sarà disponibile.

(La Redazione)

Foto MaxPixel CC0

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.