Italiani nel mondo tema importante, si deve acquisire consapevolezza

«Il deflusso degli italiani verso l’estero è un tema importante» di cui «è urgente acquisire consapevolezza nel Paese. Questo è il valore aggiunto iniziale più importante di questa indagine conoscitiva». Lo ha detto Luigi Maria Vignali, direttore generale per gli italiani all’estero e le politiche migratorie del ministero degli Affari esteri il 30 luglio in audizione al Senato, nell’ambito dell’indagine conoscitiva sulle condizioni e le esigenze delle comunità degli italiani nel mondo.

Vignali ricorda le stime del ministero dell’Economia («La fuga di cervelli dall’Italia verso l’estero ci fa perdere circa 14 miliardi all’anno», disse Giovanni Tria qualche settimana fa) e sottolinea l’importanza di «acquisire consapevolezza per dare risposte che, certo, sono complesse». Vignali punta l’attenzione sulla nuova mobilità e sulle strategie da mettere in atto per valorizzare gli italiani all’estero. Fondamentale è, secondo il direttore generale per gli italiani all’estero della Farnesina, «preparare i nostri ragazzi alla partenza, preparare percorsi e strategie di rientro, saper valorizzare chi è nato e cresciuto all’estero per poterne ‘ingaggiare’ le competenze in quella promozione del Sistema Paese che auspichiamo dalle nostre collettività».

Vignali ricorda poi la conferenza degli Ambasciatori che si è svolta nei giorni scorsi alla Farnesina: «Tra varie dimensioni del soft power nel mondo si è parlato anche di quello che le nostre collettività possono esprimere per promuovere gli interessi del Paese».

(NoveColonneATG)

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.