Nuove accuse per i sospetti assassini del giornalista Ján Kuciak

La polizia ha sporto nuove accuse contro Alena Zsuzsová, Tomáš Szabó e Zoltán Andruskó, che sono in carcere dallo scorso settembre con l’incriminazione per l’omicidio del giornalista Ján Kuciak e della fidanzata Martina Kušnírová. Intanto gli agenti hanno arrestato due nuovi sospettati, Adam H. e David Sz., e accusato tutti e cinque di proprietà non autorizzata di armi da fuoco e traffico di armi. Le accuse sarebbero legate, secondo RTVS e Markiza, alle indagini sui preparativi per gli omicidi dell’avvocato e (allora) deputato Daniel Lipšic e dei procuratori Maroš Žilinka e Peter Šufliarsky. Gli inquirenti non hanno fornito ulteriori elementi, trincerandosi dietro il silenzio investigativo di operazioni ancora in corso.

Secondo l’emittente privata JOJ, la polizia avrebbe basato le accuse su due mitragliatrici sequestrate che dovevano essere usate per uccidere Žilinka. Sarebbe stato Miroslav Marček, il quarto uomo del commando che ha confessato di essere lui il killer che ha sparato a Kuciak e Kušnírová e che collabora con la polizia da mesi, a consegnare agli inquirenti le mitragliette, sostenendo di averle ricevute da Andruskó.

(Red)

Foto Jozef Kotulič cc by sa

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.