Selezionati i primi candidati pilota degli F-16, a ottobre il corso in Usa

Il ministero della Difesa ha selezionato i primi sei candidati per pilotare i nuovi jet da combattimento F-16, che sono stati ordinati pochi mesi fa. Annunciando la selezione, il ministero ha dichiarato che la preparazione per i piloti, che saranno complessivamente 22, consiste in diverse fasi. Una prima fase di addestramento “in casa” è già iniziata, mentre la fase estera, che sarà eseguita presso un centro di formazione statunitense, dipenderà dalle tempistiche che darà alla Slovacchia il costruttore. Tuttavia, per come sono stati impostati i programmi, il primo gruppo di piloti dovrebbe partire per gli Stati Uniti in ottobre.

I 14 aerei F-16 Block 70 della Lockheed Martin, che saranno consegnati tra il 2022 (quattro unità) e il 2023, andranno a sostituire la vecchia flotta di caccia da combattimento russi MiG-29. I nuovi aeroplani consentiranno una adeguata protezione dello spazio aereo della Slovacchia, oltre a permettere all’aviazione del paese di partecipare a programmi e addestramenti congiunti con altri paesi nell’ambito NATO. Dodici dei velivoli ordinati saranno monoposto, mentre due sono previsti in configurazione a due posti e verranno utilizzati per l’addestramento.

Nel valore del contratto sottoscritto tra il ministero slovacco della Difesa e , vale a dire 1,6 miliardi di euro, sono compresi i velivoli, i costi per l’addestramento dei piloti e dell’altro personale di supporto, e la spesa per le munizioni e la logistica.

(Red)

Foto pixabay CC0
Wikimages CC0

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.