Disegno di legge per limitare l’aborto, sono al lavoro i partiti Smer-SD e SNS

Parlamentari dei partiti di governo Smer-SD e SNS stanno lavorando a un emendamento legislativo per limitare il diritto all’aborto. Dovrebbe essere pronto entro la fine dell’estate, e in autunno verrà presentato al Parlamento, dove i promotori hanno intenzione di cercare il sostegno dei partiti dell’opposizione. Il terzo partner di coalizione, Most-Híd, ha infatti già fatto sapere di non intendere mettere mano all’attuale legge sull’aborto, che a suo parere è già adeguata.

Il provvedimento, che sarà discusso all’interno della coalizione di governo, tiene conto del fatto che l’aborto sta diminuendo per l’uso più frequente di mezzi contraccettivi, e vuole evitare gli aborti arbitrari.

Il prossimo 22 settembre si terrà la Marcia per la vita, manifestazione degli attivisti pro-life, che hanno come principale obiettivo l’abolizione del diritto di abortire. Si preannuncia dunque un autunno caldo sul fronte delle questioni etiche, pochi mesi prima delle prossime elezioni politiche del marzo 2020. Intanto il Partito popolare Nostra Slovacchia (LSNS) di estrema destra e numerosi parlamentari cristiani disseminati in diversi partiti all’opposizione hanno dichiarato che appoggeranno la proposta.

Oggi la legge consente l’aborto fino alla 12a settimana di gravidanza. La proposta parlamentare potrebbe ridurla a 6-8 settimane. Secondo i media, con questo emendamento si registra una inversione a U sull’argomento del presidente Smer Robert Fico, che solo un anno fa negava la possibilità di ritoccare il limite delle 12 settimane.

(Red)

Foto Agência Brasília cc by

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.