Risultati positivi per il commercio estero dell’UE: + 7,1% in maggio

Bruxelles – La prima stima per esportazioni dell’area verso il resto del mondo nel maggio 2019 è di 203,4 miliardi di euro, un aumento del 7,1% rispetto a maggio 2018. Lo certifica Eurostat segnalando un andamento positivo dell’export europeo con un attivo della bilancia commerciale di 23 miliardi di euro. Le importazioni dal resto del mondo sono state stimate ad un controvalore di 180,3 miliardi di euro, in aumento del 4,2% rispetto a maggio 2018. Aumenta quindi il surplus, confrontato con i 16,9 miliardi del maggio 2018. Il commercio dell’area intra-euro sale a 172,0 miliardi di euro nel maggio 2019, + 4,9% rispetto al maggio 2018.

Nel periodo gennaio/maggio 2019, le esportazioni di merci dell’eurozona verso il resto del mondo ammontavano a 973,5 miliardi (in aumento del 5,0% rispetto a gennaio-maggio 2018) e le importazioni sono cresciute a 890,8 miliardi, confermando la crescita del 5,2% rispetto allo stesso periodo del 2018. Restano USA e Cina i principali partner commerciali dei paesi della zona euro, con gli Stati Uniti in testa per quanto riguarda la destinazione dei prodotti europei e Pechino al vertice dei paesi d’origine delle merci importate nei 19 paesi della moneta unica. Calano di quasi il 20% le esportazioni verso la Turchia, mentre aumentano di circa il 6% le importazioni da Ankara.

(NoveColonneATG)

Foto MaxPixel CC0

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.