Von der Leyen a capo della Commissione UE, le reazioni delle autorità in Slovacchia

La tedesca Ursula von der Leyen, 60 anni, è la prima donna che prenderà da Jean-Claude Juncker il timone della Commissione europea, a partire dal prossimo 1° novembre. L’approvazione di von der Leyen è stata approvata dalla maggioranza degli eurodeputati in un voto segreto martedì, con un margine di appena nove voti. 383 deputati hanno votato a suo favore, 327 contro e 22 si sono astenuti.

Tra le reazioni in Slovacchia a questo fatto, il primo ministro Peter Pellegrini ha detto di accogliere con favore l’elezione di Ursula von der Leyen a presidente della nuova Commissione europea, e crede che lo slovacco Maroš Šefčovič riuscirà a conquistare una posizione forte nella nuova Commissione «come rappresentante della regione dell’Europa centrale e orientale, come si legge in una nota emessa dall’ufficio stampa dell’Ufficio del governo. La nomina di von der Leyen presentata dal Consiglio europeo e la sua approvazione da parte della maggioranza al Parlamento europeo è il risultato di un compromesso tra Stati membri e fazioni politiche, ha affermato Pellegrini. La Slovacchia è pronta a partecipare attivamente alla realizzazione delle nuove priorità della Commissione europea, presentate dal suo nuovo presidente al Parlamento europeo, «In particolare quelli relativi agli ambiziosi obiettivi climatici (pur mantenendo la forza industriale dell’UE), alla costruzione di un’Europa socialmente giusta e al rafforzamento degli interessi dell’UE sulla scena internazionale e sui mercati globali». Secondo il presidente del Parlamento slovacco Andrej Danko (SNS), l’elezione di von der Leyen sarà di beneficio alla Commissione europea.

La presidente Zuzana Čaputová, ha augurato alla nuova presidente della Commissione UE forza e successo nel mantenere l’unità dell’Unione, nell’auspicio che continuerà a promuovere i valori democratici. “Buona fortuna, signora Presidente”, le ha scritto su Twitter, dicendo di apprezzare l’impegno dichiarato di von der Leyen nella lotta contro il cambiamento climatico, che è una priorità anche del capo dello Stato slovacco. Čaputová ha inoltre appreso con soddisfazione la volontà dei deputati UE di presentare un nuovo piano verde per l’Europa nei primi 100 giorni di mandato, auspicando che possa diventare il primo continente con neutralità climatica entro il 2050.

(Red)

Foto © European Union 2019 – Source: EP

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.