Il comune di Bratislava: la polizia di Stato non ci ha chiesto aiuto

Continua la baruffa tra il comune di Bratislava e la polizia di Stato riguardo la devastazione del centro storico mercoledì sera 10 luglio da parte di tifoserie straniere. Né il comune della capitale, né la polizia municipale hanno ricevuto richieste di assistenza da parte della polizia di Stato prima della battaglia tra teppisti nella Città Vecchia, ha dichiarato il portavoce di Bratislava Peter Bubla. Evidentemente, «La polizia, che ha a disposizione informazioni operative di alto livello, ha valutato la situazione in modo diverso». Mentre la polizia municipale «non dispone di informazioni di intelligence, né è preparata a intervenire per questo tipo di operazioni antisommossa, ma immediatamente dopo l’incidente ha fornito alla polizia di stato la massima collaborazione», ha detto Bubla. Abbiamo «fornito alla polizia di Stato le registrazioni dei sistemi di telecamere nel centro della città», e pattuglie potenziate «hanno contribuito a garantire l’ordine pubblico, a raccogliere documentazione su quanto è accaduto, e a scortare le persone arrestate».

Ventúrska Bratislava aktuálneV Bratislave na Ventúrskej bola bitka pravdepodobne futbalových fanúšikov klubov Bola to bitka Ajax Amsterdam + Cracovia Krakov vs. Levski Sofia…… , na mieste zasahovalo množstvo policajtov. Staré Mesto je uzavreté.Ak viete viac, píšte do komentu. A dávajte si pozor.

Uverejnil používateľ Zomri Streda 10. júla 2019

«Non appena la polizia ci ha permesso di entrare nell’area, abbiamo iniziato a pulire», e la mattina verso le sette la strada (via Ventúrska) era lavata e ripulita da una squadra di emergenza, ha spiegato Bubla, aggiungendo che la proprietà pubblica non ha subito danni, al contrario delle proprietà e attività private (in particolare bar e ristoranti) sulla strada. Le richieste di risarcimento dei proprietari danneggiati saranno gestite caso per caso.

Il sindaco di Bratislava, Matus Vallo, aveva affermato a caldo, subito dopo la battaglia urbana tra teppisti di varie nazionalità, che questi fatti «sono un’espressione grossolana di mancanza di rispetto per la città dove viviamo e anche nei confronti delle persone che amano la sua atmosfera aperta e amichevole. Non capirò mai le persone che combinano sport, divertimento o relax con la violenza e la distruzione di tutto ciò incontrano sulla loro strada. Mai». Mostrando le immagini della strada ripulita, come non fosse mai successo nulla, ieri mattina il sindaco ha commentato così: «La stupidità umana e l’aggressività hanno dimostrato ancora una volta di cosa sono capaci».

Po včerajšom vyčíňaní futbalových “hooligans” v centre mesta zostala spúšť. Prioritou mesta po takomto incidente je…

Uverejnil používateľ Matúš Vallo má rád Bratislavu Štvrtok 11. júla 2019

Mercoledì sera decine di tifosi del Krakow Cracovia, dell’Ajax Amsterdam e del Levski Sofia hanno preso parte a una rissa di massa su via Ventúrska, nel pieno centro pedonale della capitale slovacca, facendo volare tavolini e sedie e terrorizzando i presenti anche con due esplosioni di grossi petardi. Le spianate all’aperto dei locali, con tavoli e ombrelloni, sono state praticamente rase a terra dalla furia dei teppisti. La polizia è intervenuta con oltre un centinaio di agenti, arrestando 107 persone: 51 bulgari, 41 polacchi e 15 olandesi. Diverse persone hanno subito contusioni di vario livello, che sono state curate sul posto dai sanitari, e nove sono i ricoveri in ospedale per cure e accertamenti, di persone ferite alla testa e agli arti superiori e inferiori.

Ventúrska 10.7.2019 Bitka chuligánov

VEĽKÝ ZOSTRIH Z VIDEÍ, KTORÉ STE NÁM POČAS POSLEDNÝCH MINÚ POSLALIV Bratislave na Ventúrskej bola bitka pravdepodobne futbalových fanúšikov klubov Bola to bitka Ajax Amsterdam + Cracovia Krakov vs. Levski Sofia…… , na mieste zasahovalo množstvo policajtov. Staré Mesto je uzavreté.Ak viete viac, píšte do komentu. A dávajte si pozor.

Uverejnil používateľ Zomri Streda 10. júla 2019

La polizia aveva informazioni dell’arrivo delle tifoserie, e aveva rinforzato la presenza di mezzi e agenti in un ampio cordone intorno allo stadio nazionale Tehelné pole, dove si è giocato il primo turno di Champions tra lo Slovan Bratislava e la squadra montenegrina FC Sutjeska Nikšič, finita in pareggio, e nel centro della città. I tifosi bulgari erano in Slovacchia per la partita del Levski Sofia contro il Ružomberok, che si è giocata giovedì. Mentre i fan polacchi e olandesi volevano, secondo la polizia, interrompere la partita di mercoledì dello Slovan. Complessivamente, 56 persone sono state accusate del reato di teppismo.

I tifosi bulgari e polacchi erano in Slovacchia per i match di Europa League del Levski Sofia a Ružomberok (2-0 per gli ospiti il risultato) e del Krakow contro gli slovacchi del Dunajská Streda (finita 1-1), che si sono entrambe giocate ieri, giovedì. I fan polacchi e olandesi volevano, secondo la polizia, interrompere la partita di mercoledì dello Slovan contro la squadra montenegrina.

Rispondendo a velate accuse del sindaco di avere sottovalutato la situazione, il capo del corpo di polizia Milan Lučanský ha detto che i poliziotti «sono intervenuti con protezza e hanno gestito bene la situazione».

Secondo la ricostruzione del giornale Sme, i tifosi bulgari sarebbero stati tutto il giorno seduti in diversi bar, bevendo per lo più acqua minerale o bibite, e solo di rado birra. Secondo un cameriere, testimone diretto, avevano un atteggiamento pacifico, ma sembravano come in attesa di qualcosa. Quando sono arrivati ​​gruppi di polacchi è cominciata la battaglia. Non è chiaro chi abbia iniziato, e gli scontri sono durati forse un quarto d’ora.

(La Redazione)

Foto FB/policiaslovakia

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.