La presidente Zuzana Čaputová in visita ufficiale in Ungheria

Dopo Praga, Budapest. Per la seconda visita di Stato dall’inizio del suo mandato, la presidente Čaputová si è recata ieri in Ungheria, un evento rilevante non solo perché la storia dei due paesi è correlata in molti modi, ma anche a causa delle forti relazioni economiche in diversi settori, dei progetti comuni, degli intensi scambi commerciali, e della presenza in Slovacchia di oltre 450.000 cittadini di origine ungherese. Zuzana Čaputová ha voluto così dare ai dirimpettai «un chiaro segnale che la democrazia liberale, che garantisce pari diritti per tutti, è il modo migliore per proteggere tutte le minoranze che vivono nel nostro paese».

Il capo dello Stato slovacco è stato accolto con gli onori militari davanti a palazzo Sandor, sede della presidenza ungherese. Durante l’incontro con il presidente János Áder, Čaputová ha affermato che le differenze più forti tra i due paesi sono quelle che si riferiscono alla visione del futuro dell’Europa, e ha ricordato che i maggiori benefici per i cittadini derivano oggi dall’integrazione europea. Tuttavia, l’alto sostegno da parte dei cittadini di entrambi i paesi per il progetto europeo è un fatto che unisce Slovacchia e Ungheria, ha dichiarato Čaputová, sottolineando di non avere dubbi che la Slovacchia oggi «stia facendo molto bene soprattutto grazie all’integrazione europea, e non grazie al ritorno dei poteri ai singoli Stati».

Dnešná návšteva v Maďarsku je obzvlášť dôležitá. História našich dvoch národov je v mnohom prepojená. V súčasnosti nás…

Uverejnil používateľ Zuzana Čaputová Štvrtok 11. júla 2019

I due leader hanno discusso le istanze attuali del Gruppo di Visegrad. Secondo il capo dello Stato slovacco la cooperazione non deve solo fare riferimento alla tutela degli interessi regionali, ma deve promuovere i valori democratici, la libertà e lo stato di diritto, e i valori dell’integrazione europea, rispettando così l’accordo originale sul quale è stata fondata l’organizzazione nel 1991. «Non dovremmo essere percepiti come quelli che dividono o indeboliscono l’Unione europea», ha affermato.

Čaputová e Áder hanno convenuto che Slovacchia e Ungheria dovrebbero fare tutto il possibile per trovare un consenso globale su questioni cruciali come la responsabilità ambientale, la crisi climatica e l’economia pulita. In questo senso, la presidente ha ricordato che la Slovacchia si è unita alla coalizione per la neutralità climatica e ha già stanziato fondi pubblici per la trasformazione dell’Alto Nitra, la più grande regione mineraria del paese. Nel frattempo l’Ungheria, che non ha aderito all’accordo sul clima di Parigi volto a ridurre le emissioni di carbonio del 50% entro il 2050, sta pianificando la costruzione di una centrale nucleare a Paks, nell’Ungheria centro-meridionale, e continuare ad aumentare la capacità delle centrali solari per essere in grado di produrre il 90% di energia pulita entro il 2030, ha detto Áder.

Anche le sfide dell’Industria 4.0, con le conseguenze dell’automazione e della robotica, e la necessità di trovare soluzioni efficaci richiedono uno sforzo adeguato da parte di entrambi i paesi. «È qui che vedo il potenziale della nostra cooperazione e l’agenda positiva che dovremmo proporre nell’UE», ha affermato la presidente Čaputová.

Dopo aver lasciato il palazzo presidenziale, Čaputová ha avuto un breve incontro con il premier Viktor Orbán e ha reso omaggio alla tomba dell’ex presidente ungherese Arpád Göncz in Piazza degli Eroi. «Sono molto lieta di poter rendere omaggio oggi a Budapest al primo presidente ungherese democraticamente eletto e grande amico degli slovacchi, Arpád Göncz. Ricordiamo anche oggi le sue parole sulla libertà di pensiero, la libertà di fede, la giustizia sociale e il rispetto dei diritti umani», si legge in un post pubblicato sulla pagina ufficiale Facebook della presidente.

(Buenos días Eslovaquia, Red)

Foto prezident.sk

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.