Firmata la legge sulle campagna elettorali, tetto di 3,5 milioni ai partiti

L’emendamento alla legge sulle campagne elettorali, che impone nuovi limiti al finanziamento dei partiti e regola il livello delle ammende, un testo preparato dai partiti della coalizione di governo e approvato dal Consiglio nazionale a fine giugno, è stata firmata mercoledì dal capo dello Stato, Zuzana Čaputová. La presidente ha dichiarato di rispettare «il diritto dei legislatori di adeguare i termini della campagna elettorale introducendo limiti finanziari», ma ha espresso le «serie riserve sul modo in cui il Parlamento ha approvato il provvedimento. A mio parere, non c’erano ragioni per discutere la legge in aula attraverso una procedura legislativa accelerata».

La legge, che regolerà anche la imminente campagna per le elezioni parlamentari del 2020, prevede che i partiti non possano ricevere più di 3,5 milioni di euro durante una sola legislatura – siano essi in forma di donazioni, prestiti e crediti, incluse le quote associative, ognuna delle quali non potrà essere superiore alla somma di 10mila euro all’anno. Inoltre, la modifica di legge aumenta le multe per chi conduce la campagna elettorale in modo irregolare e per chi fa campagna anche durante la moratoria elettorale.

Il testo era stato aspramente criticato dal deputato Miroslav Beblavý, leader del partito extraparlamentare Spolu-občianska demokracia, che ha contestato il cambiamento delle regole appena otto mesi prima delle elezioni del marzo 2020. Beblavý ha definito la mossa «una manifestazione della paura del leader di Smer-SD Robert Fico, del leader del Partito nazionale slovacco (SNS) Andrej Danko e del leader di Most-Hid Bela Bugar che le loro carriere politiche stiano per finire», riferendosi alla veloce crescita del suo partito e dell’alleato Progresivne Slovensko (PS), con il quale ha vinto le elezioni europee e si appresta ad ottenere un risultato importante anche alle parlamentari. La strategia dei partiti al governo, sostiene Beblavý, non basterà per «fermare il cambiamento e l’arrivo di nuove forze politiche».

(Red)

Foto NRSR

Be the first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.